Fiorentini si Cresce

Corri, produci, pensa



Quanto assaporiamo l'attimo presente? Di Margherita Pink

La mia riflessione del lunedì si basa su queste tre parole: Corri, produci, pensa... Ripensa, rianalizza, insegui continuamente un tempo che non basta mai... non è forse questo stress? e noi cosa possiamo fare per fermarlo?

Per prima cosa RESPIRA e ovunque tu sia, fermati un attimo e osserva:
Quanti colori ci sono intorno a te?
Quanto è forte la luce che ti sta avvolgendo in questo preciso istante?
Come stai respirando in questo preciso istante?
Cosa stai provando in questo preciso istante?
Quanto sei consapevole del calore del tuo corpo?
Dei suoni sottili di questo preciso istante?

Di cosa parlo?
Il famoso QUI ED ORA! Essere presenti a se stessi, consapevoli, svegli, vivi. La maggior parte del nostro tempo lo passiamo immersi nella mente in dimensioni che fisicamente non esistono: FUTURO, quello che sarà (forse)… PASSATO, quello che è stato (non è più).

Sai bene di cosa sto parlando, dovremmo avere la piena attenzione, dell'ascolto profondo, della comunicazione aperta e interessata che si instaura durante l'essere nella VITA!
Da bambini sentivamo l’acqua sulla faccia, ridevamo correndo tra la stanza da letto ed il bagno, gustavamo il latte, ci incantavamo nel momento e spesso dovevano tirarci fuori i grandi dai nostri momenti infiniti. Ma lo so, lo so…dobbiamo fare così…oggi tutto è veloce e così guadagniamo tempo!
Possiamo chiederti…guadagni tempo per cosa precisamente?

Di tempo finché ce n’è, ce n’è…quando finirà… ce ne accorgeremo!

Una cosa però a volte ci sfugge davvero: l'unica realtà in cui viviamo e in cui possiamo agire è il presente.

Vi giro un VIDEO LEGGERO PER RIFLETTERE E SDRAMATIZZARE (perchè il sorriso deve sempre accompagnarci!), è tratto dal film KUNG FU PANDA, dal titolo IL PRESENTE E' UN DONO, dura circa 1.5 minuti:
https://www.youtube.com/watch?v=OqS8pY_otlw

Margherita Pink



Newsletter

(c) 2019 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa K. Staderini