Fiorentini si Cresce

Occhiali a 3 anni

Gentile Dottoressa Collarino, a mia figlia di tre anni e mezzo, sono stati prescritti gli occhiali per la correzione del'astigmatismo in seguito ad una visita specialistica, dalla quale sono emersi questi valori: Occhio destro: +1,5/95 Occhio sinistro: +2/90
Faccio presente che durante la visita la bimba è stata collaborativa e i controlli sono stati eseguiti con tutta la strumentazione di prassi. Le chiedo se, secondo Lei, gli occhiali sono davvero indispensabili, vista la tenera età della bambina.
Grazie. Cordiali saluti,
Alessandra Zanardi


Cara Sig.ra Alessandra, non c'è un'età in cui gli occhiali sono "davvero indispensabili" come lei dice, e un età in cui invece non lo sono. Capita spesso di prescrivere occhiali anche a bambini che hanno meno di tre anni!
L' oculista durante la visita valuta tanti dati obiettivi tra cui la visione stereoscopica, l'acuità visiva (i famosi decimi) la motilità oculare e il difetto refrattivo (miopia, ipermetropia o astigmatismo) e sulla base di questi prescrive l'occhiale. Nella valutazione di un bambino è inoltre importantissimo considerare il rischio di ambliopia, ovvero occhio pigro, che può instaurarsi in tanti casi, tra i quali la mancata correzione di un difetto refrattivo.
In conclusione immagino che se il suo oculista sulla base di dati raccolti nella visita le ha prescritto degli occhiali, lo abbia fatto nell'interesse della salute di sua figlia.
Dott.sa Silvia Collarino

Newsletter

(c) 2019 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini