Fiorentini si Cresce

La materia dell'Abbraccio


E se la felicità fosse una materia scolastica? Di Elisa Staderini
Dove
Quando
  
Ingresso
Contatti
Tel:
Fax:
Consigliato a

Come fare per generare una costante felicità nei nostri bambini? Come renderli aperti alla gentilezza, alla comprensione, affinché diventino adulti felici?

La giornalista e psicologa Jessica Joelle Alexander studiosa delle differenze fra le varie culture, nel suo libro Il nuovo metodo danese per educare i bambini alla felicità a scuola e in famiglia, fornisce alcuni spunti interessanti per indirizzare i bambini verso una vita più felice. 

Ci parla del metodo scolastico della Danimarca, dove i ragazzi vengono abituati fin da piccoli a "sentire l’empatia". Alla scuola danese c'è una materia in più all'interno del programma : l'abbraccio. Da studi e statistiche emerge che proprio grazie allo sviluppo empatico i ragazzi danesi sarebbero quasi estranei al bullismo e all’ansia! 
in Danimarca, leader globale in tema di felicità, c'è un'attenzione molto alta nei confronti dello sviluppo emotivo e del Benessere sociale che non risiede in voti o punteggi. Avere un alto livello di benessere è di gran lunga più importante rispetto ad aver superato esami con voti alti.
La convinzione alla base di ciò è che a fronte di un benessere reale, anche il rendimento accademico ha ottime probabilità di essere buono. In pratica se stai bene, impari meglio!

Per questo motivo non vengono effettuati esami o assegnati voti ai bambini piccoli. Ma anche quando i ragazzini sono in grado di affrontare delle verifiche e interrogazioni, in Danimarca si preferisce incoraggiare la collaborazione e la gentilezza tra compagni piuttosto che la competizione.
Secondo la Alexander il modello scolastico di troppi paesi è obsoleto e non può far fronte alle nuove problematiche come il bullismo. Spiega anche come divieti e punizioni incidano in maniera negativa sulla crescita del bambino. Mentre il sentirsi bene, apprezzati, ricevere applausi e gratifiche rafforzi invece l’autostima, la consapevolezza e la conseguente felicità.

Perché non ispirarci anche noi al modello di insegnamento danese che riguarda l’empatia?
In fondo, varrebbe bene la pena dedicare un po' di tempo all'abbraccio: un momento importante in cui i bambini sentano e comprendano emozioni che provano i loro compagni, che siano di gioia o di dolore. Durante l'esperienza di questo tipo non c'è competizione ma solo abbracci, qualche massaggio e profonda connessione tra esseri umani.
E magari potremo introdurre anche in Italia un test che valuti il grado di felicità... perché i bambini felici diventeranno adulti felici.

Di Elisa Staderini
per approfondire Emozioni e blocchi inconsci: come scioglierli e vivere più felici




 
 
 
 
 
twitter

Newsletter

(c) 2020 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa K. Staderini