Fiorentini si Cresce

Circhi senza animali


La Toscana si avvia verso un felice cambiamento. Di Elisa Staderini
Dove
Quando
  
Ingresso
Contatti
Tel:
Fax:
Consigliato a

Fin da piccola ho sempre trovato molto triste l'idea di circo, perché lo associavo agli animali che venivano educati a frustrate... Mi ricordo l'odore acre delle gabbie che si mescolava a quello dolce dello zucchero filato.
Ma le cose stanno finalmente cambiando!

Il Tar della Toscana dice un secco NO ai circhi che utilizzino gli animali come intrattenimento. Dopo il rigetto del ricorso del circo Medrano dello scorso anno, questo febbraio 2019 il Tar ribadisce il divieto rigettando quello del circo Orfei nella città di Lucca.

Anche se ancora non è stato emanato un decreto attuativo per la legge che metterebbe l'Italia al passo con molti paesi dell'Europa, questo è davvero un segnale forte che fa della nostra Toscana, una regione attenta alla salvaguardia degli animali.
È stata data voce a coloro che non possono difendersi dallo sfruttamento e dalla schiavitù e restituito il giusto valore al talento e alle capacità umane degli artisti circensi: l'unica e vera risorsa sono le persone.
Giù le mani dagli animali!

E.Staderini





Newsletter

(c) 2019 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini