Fiorentini si Cresce

Riflessioni... sul campo del cuore



"Parlare cuore a cuore" oppure "raccontare con il cuore in mano" o "avere un cuoricino piccolo così"... cosa ha da dirci questo potente generatore energetico? Di Margherita Pink

Qualche anno fa (mannaggia il tempo passa!) ho potuto organizzare degli incontri con Umberto di Grazia, che è un "ricercatore psichico e sensitivo, che dall’età di diciotto anni vive in prima persona fenomeni di confine della mente umana, che vanno dall’introspezione con retrocognizioni e precognizioni, alla telepatia, ai fenomeni PK, all’archeologia intuitiva. Di lui si sa che in particolare, ha affinato il fenomeno dello sdoppiamento (O.O.B.E., Out Of Body Experience)".
 
Detto questo,  durante uno degli incontri, ci eravamo soffermati a parlare della potenza del campo energetico del cuore e di come lo stesso avverta ad esempio il pericolo prima degli altri sensi. Umberto ci aveva raccontato di studi militari fatti proprio per allenare i soldati ad "ascoltarsi" in modo da avvertire prima una situazione a rischio. Questa era una ricerca fatta con obiettivi, diciamo poco nobili, ma lascia spazio a capire che strumento potente abbiamo nel nostro corpo!Così ho pensato:" Se solo ci fermassimo ad ascoltare quello che ha da dirci il nostro cuore!".

Ho riflettuto anche sulle frasi in uso comune come "parlare cuore a cuore" oppure entrare in "risonanza con una persona" o ancora "raccontare con il cuore in mano" o "avere un cuoricino piccolo così", tutti modi di dire che fanno pensare che il cuore abbia, oltre ad una importante funzione fisica per il nostro corpo, anche un valore sensoriale importante. Per andare ancora in profondità come solo le parole sanno fare, vi giro questo ulteriore scritto:

Campo del Cuore
:

"Il Campo del Cuore: la porta d'ingresso 
verso il Tutto e verso il Tutto che é disponibile 
prima che venga sperimentato ... 
Quando la tua attenzione ti guida ad un'area 
o un punto particolare all'interno del campo di un individuo, 
non interagisci solo con lo spazio. 
Stai interagendo con l'informazione. 
Nell'universo tutto é luce, informazione e risonanza. [...]
Il motivo per il quale ci abbandoniamo nel campo del cuore é
perché ci permette di accedere uno stato di neutralitá 
o di pura potenzialitá. 
Il campo del cuore fornisce l'accesso allo stato puro 
e indifferenziato dell'informazione 
e dell'energia in stato potenziale 
prima che l'energia si separi 
diventando materia o esperienza.[...] 
"

All'interno del sito di UMBERTO, www.coscienza.org, c'è questo approfondimento da leggere sicuramente: https://www.coscienza.org/il-cuore-umano-ed-animale-genera-il-piu-ampio-campo-elettromagnetico-del-corpo-che-fa-parte-dellaura/

Un ulteriore informazione si può ricevere da questo video che rappresenta ancora meglio di cosa si parla quando si dice "campo magnetico del cuore":
https://www.youtube.com/watch?v=-aQikKmh7OU

Buona riflessione! e Buon ascolto del cuore!
Margherita

ps: l'immagine che vi allego è realizzata da Ilaria Giolli, giovane e promettente artista toscana.
pps: la stessa è diventata anche la copertina di un mio libro (Ho'oponopono e le emozioni...emo-azioni ovvero azione/movimento del sangue, che guarda caso è spinto dal cuore!)


Newsletter

(c) 2018 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini