Home - Tempo Libero - Misteri e leggende

Il bel San Giovanni

Chi sa il motivo per cui il Battistero di Firenze ha una pianta ottagonale? E perché ci sono tre ingressi? a chi servivano? Tutto questo ce lo spiega Rachel de Il giardino di Rachel
Il Battistero di San Giovanni Battista è uno degli edifici simbolo di Firenze nel cuore religioso della città ed è uno dei monumenti più antichi, in stile romanico fiorentino.
La più antica veduta di Firenze che mostra il Battistero di San Giovanni Battista è la Madonna della Misericordia, un affresco staccato (oggi custodito all’interno del museo del Bigallo). La Vergine Maria è rappresentata con un grande manto mentre abbraccia la città, ai suoi piedi si vede il Battistero, dipinto molto probabilmente da Bernardo Daddi.

Il Battistero ha una pianta ottagonale, la sua dimensione è quasi la metà di quella della cupola del Duomo. Questo edificio è così grande perché in passato doveva accogliere tantissime persone che ricevevano il battesimo solo in due date prestabilite all’anno. Non erano bambini come accade oggi, per la maggior parte erano ragazzi e adulti. Ma perché la pianta è un ottagono?
In antichità si poteva esprimere un messaggio religioso ai fedeli attraverso la geometria. Il Cerchio da sempre rappresenta la perfezione, il simbolo per tantissime culture della spiritualità legato al sole e al divino. Il quadrato rappresenta la terra, la razionalità dell’uomo, insomma l’umanità. Quando l’uomo abbraccia il sole o si avvicina allo spirito divino, il quadrato allora incornicia il cerchio!



Da questo incontro di forme geometriche nasce l’ottagono che rappresenta l’anello di congiunzione fra terra e cielo, cioè simboleggia l’unione dell’uomo con il sacro e il divino. Per il mondo Cristiano la forma ottagonale ricorda l’octava dies, cioè l’ottavo giorno della settimana che corrisponde al nuovo giorno in cui inizia l’era di Cristo, e quindi la rinascita.

Perché ci sono tre entrate in Battistero? I tre ingressi rappresentano i momenti fondamentali per la nuova vita del cristiano. Hanno un orientamento ben preciso:
- la porta a nord (vicina alla colonna di San Zanobi) accoglieva tutte le persone che non erano battezzate
- la porta a sud (vicina alla loggia del Bigallo) era l'accesso per i religiosi che incontravano questi ultimi al centro, dove ricevevano il battesimo.
- infine, i nuovi cristiani insieme ai religiosi, uscivano dalla porta a est, la porta del Paradiso, che li conduceva in Duomo.

Rachel Valle © 2016


Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini