Home - Tempo Libero - Misteri e leggende

Unità di misura fiorentine

Proseguiamo questa settimana con altre curiosità dal Battistero, tra il Piede di Liutprando e il Braccio Fiorentino: quanto misuravano? E quanto valevano? Ce lo racconta Rachel de Il Giardino di Rachel
La porta del Paradiso, definita con quest’appellativo da Michelangelo per la sua bellezza, fu realizzata da Lorenzo Ghiberti tra il 1425 e il 1452.
La magnifica porta orientale è decorata esternamente da due colonne in porfido, spezzate. Queste sono il dono che i Pisani fecero alla città in seguito all’aiuto che Firenze aveva fornito nella guerra contro i Lucchesi nel 1117.
La porta meridionale, quella che si affaccia di fronte alla Loggia del Bigallo, è la più antica e fu realizzata da Andrea Pisano in soli sei anni. Esternamente è decorata anch’essa da due colonne di porfido. Se si fa attenzione, sono visibili due rettangoli scolpiti nel marmo, con due dimensioni differenti. Perché ci sono dei rettangoli ai lati della porta?
In realtà questo non è per nulla un mistero, furono incise per una ragione pratica, in epoche differenti. Questi due rettangoli sono delle unità di misura in uso dall’alto medioevo. A destra si vede il cosiddetto “piede di Liutprando”, un re longobardo che pare fosse altissimo e che aveva, secondo la tradizione, un piede enorme! Questo rettangolo serviva a tutti i cittadini di Firenze come il nostro “metro”, cioè un’unità di misura uguale per tutti, così nessun mercante o artigiano poteva imbrogliare sulla misurazione. Ad esempio, se un cliente fiorentino non era sicuro della misura della stoffa appena acquistata, poteva verificare l’onestà del mercante che gli aveva appena venduto la merce, recandosi a destra del Battistero e controllando personalmente la misura giusta grazie al piede di Liutprando.
In seguito quest’unità di misura longobarda fu sostituita da quella Fiorentina che prende il nome di “braccio fiorentino”. Le antiche unità di misura potevano essere lineari ed erano espresse in braccia, soldi e denari. Un braccio fiorentino è pari a 58,2636 centimetri. Un braccio equivale a 20 soldi e un soldo a 12 denari.

Rachel Valle © 2016
Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini