Home - Spazio Salute - L'alternativa... olistica

Un..due..eeeccììììì!!!

Tempo da raffreddori. Ma possiamo aiutarci a stare bene grazie alla natura: Giustina ci parla degli oligoelementi e di quali oli essenziali e fiori possono aiutare noi e i nostri bambini
Dove
Quando
  
Ingresso
Contatti
Tel:
Fax:
 
 
Consigliato a
Eccoci qua, tra caldo, freddo, poi di nuovo caldo...
Ci vestiamo a strati, ma non basta. I primi starnuti arrivano, il naso è congestionato, c'è presenza di muco e talvolta tosse, mal di gola e stanchezza non mancano. A questo punto non ci resta che dire: "ecco è arrivato il raffreddore!"

Questa volta, oltre a oli essenziali e fiori, voglio introdurre gli oligoelementi d'elezione per il raffreddore, da usare in sinergia con Propoli in forma non alcolica ed Echinacea tintura madre (la tintura madre si assume solo dai 3 anni in poi).
Gli oligoelementi sono sostanze minerali semplici, ma fondamentali perché sono alla base di molte attività cellulari. Sono presenti nel nostro organismo in quantità piccolissime e normalmente vengono assunti con l'alimentazione, ma cattive abitudini alimentari e cibo non biologico, possono rendere carente il loro assorbimento. Gli oligoelementi in commercio sono estratti da piante, minerali e metalli e si presentano sotto forma di fiale munite di cannuccia. L'assunzione è sublinguale (il dosaggio cambia a seconda dell'età: dai 6 anni in poi una fiala come l'adulto) sono adatti a qualsiasi età poiché non contengono principi attivi e sono compatibili con altri farmaci di sintesi. (N.B. non vanno a sostituire terapie farmacologiche prescritte dal medico!).
Il RAME oligoelemento è un antinfiammatorio e antinfettivo e stimola la capacità di reazione dell'organismo. Si utilizza sia per prevenire che per curare infezioni acute o croniche ovunque si presentino.
Il BISMUTO oligoelemento è specifico per le problematiche del cavo orale, delle alte vie respiratorie e dell'intestino.
In caso di raffreddore nella fase iniziale: 1 fiala di Rame Olig. al mattino e 1 fiala di Bismuto Olig. alla sera. In fase più avanzata si può arrivare fino a 4-6 fiale al giorno alternandole per poi diminuirle in fase di miglioramento.

Molti oli essenziali hanno un potere balsamico e antisettico, sia per diffusione ambientale, sia tramite inalazioni secche (1-2gc su un fazzoletto da inalare) e anche per via cutanea, assorbiti con massaggi in punti o zone ben precise come collo, petto, dorso, piedi o punti di agopuntura.
RAVINTSARA a linalolo (legno di Hoo) è un eccezionale antivirale per le vie respiratorie. E' meno attivo rispetto al Ravintsara a cineolo, ma più gestibile per l'uso pediatrico.
LAVANDA VERA decongestiona le mucose, tonifica ed insieme rilassa.
EUCALIPTO SMITHII è più indicato nei bambini e nei soggetti sensibili e si può utilizzare nel lungo periodo al contrario dell'eucalipto globulus che è più incisivo e si usa per periodi brevi onde evitare danni.
Possiamo preparare un unguento da spalmare sul petto. Si emulsionano 50mg di burro di karité con 20mg di olio di jojoba formando un impasto omogeneo, aggiungere 5 gc di olio essenziale di Lavanda vera, 3 gc di olio essenziale di  Mirto Rosso (Mirto al mirtilene) e 3 gc di Eucalipto Smithii. Massaggiare più volte al dì.
Per i bambini più grandicelli e gli adulti, suggerisco anche di usare quotidianamente la Lota: un recipiente per la pulizia e lavaggio nasale che va riempita solo con acqua salata.

E per finire, tra i fiori di Bach possiamo usare CRAB APPLE che "disinfetta"e pulisce insieme a HEATHER in caso di mucosità e a WALNUT che ci aiuta ad adattarci a tutti i cambiamenti, compresi quelli stagionali.

Di Giustina Agnelli
Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini