Home - Spazio Salute - L'alternativa... olistica

Quando si medita a scuola

A scuola si imparano le regole, ma che succede se qualcuno non le rispetta e si comporta male? Richiami, note, grida dell'insegnante... E via dal preside. Ma quanto effetto hanno questi metodi? I bambini riescono davvero a interiorizzare cosa non ha funzionato per la propria condotta? Di Elisa Staderini
Dove
Quando
  
Ingresso
Contatti
Tel:
Fax:
 
 
Consigliato a
 
Se invece insegnassimo ai ragazzi a riflettere in modo sereno, se potessimo coinvolgerli in attività meditative... cosa accadrebbe in questo caso?

La risposta arriva da Baltimora, dove al posto delle punzioni, un insegnante delle elementari ha introdotto la stanza Mindful Moment Room: una stanza adibita alla meditazione. ll Prof. Robert W. Coleman ha creato questo luogo accogliente pieno di luci soft, morbidi cuscini viola e decorazioni, dove far entrare i bambini che si sono comportati male.
Gli studenti si siedono nella stanza e iniziano a concentrarsi sul respiro, ricentrandosi completamente. Solo quando saranno entrati nella fase di calma verranno invitati a parlare e a confrontarsi su ciò che è accaduto.


 
Studi scientifici dimostrano l'importanza della meditazione: aiuta la capacità di concentrazione, stimola la memoria per facilitare lo studio, rilassa corpo e mente, risolve gli stati ansiosi come la paura dell'interrogazione e l'ansia da prestazione.
Secondo il Prof. Coleman la condotta generale delle sue classi è migliorata così tanto che nessun alunno è più stato sospeso. Inoltre le prestazioni scolastiche hanno avuto un picco positivo e alcuni ragazzi hanno addirittura insegnato ai propri genitori stressati "come respirare".

Altre scuole in Gran Bretagna stanno introducendo yoga e meditazione nei loro programmi didattici, perché questo approccio olistico produce un aumento del pensiero creativo, diminuisce lo stress e crea un relativo rafforzamento del sistema immunitario.

Sarebbe interessante prendere in considerazione questo metodo anche nel nostro Paese visti i risultati incredibili che si possono ottenere.
Ma nell'attesa che qualcosa cambi nel sistema scolastico, possiamo comunque provare a meditare in casa con i nostri figli. Per fare una prova di alcuni minuti puoi seguire questi pratici e facili consigli. Ti basterà fare il primo passo... poi la strada è tutta in discesa!
Buon relax

Elisa Staderini
Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa            Privacy Policy
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini