Fiorentini si Cresce

Cambiare la postura modifica l'umore


È noto come pensiero e organismo siano strettamente collegati. Osserviamo i nostri bambini: quando sono tristi, cosa fanno? E invece quando sono felici, come sono i loro corpi? Di Elisa Staderini
Dove
Quando
  
Ingresso
Contatti
Tel:
Fax:
Consigliato a

Recenti ricerche hanno dimostrato addirittura come il linguaggio verbale sia capace di influenzare il corpo fisico e come possa modificarne la struttura del DNA. Il gruppo di ricerca russo guidato dal biofisico e biologo molecolare Pjotr Garjajev è riuscito a scoprire che il DNA è una banca dati della memoria, proprio come un computer! E non solo: il nostro codice genetico usa regole grammaticali proprio come il linguaggio umano. Quindi è possibile cambiare il DNA e riprogrammarlo pronunciando parole e affermazioni!

Ma senza stare a scomodare le eliche della nostra struttra di base, comunque tutti noi siamo in grado di cambiare molto, anche solo partendo da cose semplici, come assumere posture fisiche più adatte al nostro benessere.

Osserviamo i nostri bambini: quando sono tristi, cosa fanno? Che posizione assumono?
Le loro schiene si incurvano, le spalle tendono a chiudersi nel petto, la testa cala in avanti… In questo stato diventano meno lucidi e danno a noi che li osserviamo un chiaro segnale di disagio. Ebbene, lo facciamo anche noi adulti: quando stiamo in questa posizione generiamo pensieri o sentimenti di tipo depressivo.

Quando invece i nostri figli sono allegri e sicuri, come ci appaiono? Petto ben aperto al mondo che li circonda! Ci danno l’idea di essere forti, determinati. Tutti quanti in questa forma siamo più energici e stiamo meglio perché… in questo stato fisico è davvero molto difficile avere pensieri negativi che ci influenzano.

Ecco allora la ricetta: quando ci sentiamo tristi, diventiamo consapevoli di come stiamo utilizzando il corpo, qual’ è la sua posizione, la sua postura. E scegliamo di cambiarla! Osservermo un naturale mutamento dell'uomore. 
Possiamo anche camminare nella natura (basta anche un parco!) e fare un po’ di esercizio fisico: questo riduce la creazione di pensieri angoscianti e ansiosi e ci riporta nello stato di benessere.

Funziona davvero, basta provare.

Elisa Staderini
Omega Health Coach
Operatore olistico CSEN
www.esistenza.org


Newsletter

(c) 2018 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini