Home - L'esperto risponde - Sportello Psicologia

Troppe attività

 
Buongiorno, la mia bambina ha cinque anni e svolge numerose attività extrascolastiche durante la sua giornata, oltre a frequentare la scuola materna. Se non viene praticamente obbligata a riposarsi al pomeriggio non vuole farlo assolutamente, la mattina si sveglia molto presto (anche alle 5/5.30) e la sera non si addormenta prima delle 22/22.30. Abbiamo provato a farle fare orari diversi ma a questo punto non dorme più bene e profondamente durante la notte, per cui la mattina non è sufficientemente riposata e quindi spesso capricciosa (sottolineo che quando è riposata non è preaticamente mai capricciosa). D'estate, tutti gli anni, noto un enorme peggioramento. A volte mi da l'idea che non necessiti di nulla o non abbia tempo da perdere per il cibo, il riposo, il bere acqua o fare pipì; se fosse per lei andrebbe avanti a oltranza. E' una bimba vivacissima, interessata ad apprendere, per cui le attività non sono mai imposte ma fatte per sua volontà. Addirittura a scuola o in altri ambienti a volte abbandona il gioco con le coetanee, quasi le sembrasse poco interessante, e rivolge la sua attenzione a qualcos'altro che la stimola di più in quel momento, mentre noto che le altre continuerebbero a giocare ancora per molto tempo. Le chiedo se a lungo andare questo possa incidere sul suo carattere, sulla sua crescita normale. In altre parole spesso diventa noiosa e intrattabile e temo per il futuro un crollo e un rifiuto a fare tutto. A mio parere non fa nulla per fare contenti noi genitori ma perchè è davvero felice di fare, ma come faccio ad esserne sicura? D'estate o anche durante le vacanze natalizie gli inpegni si azzerano e la situazione peggiora, quasi come se necessitasse di una vita più regolare e scadenzata, ma, a lungo andare sicuramente più stancante. Premetto che noi genitori viviamo in maniera molto veloce a causa del lavoro e impegni vari, e non so se questo può essere un insegnamento che passa in maniera sbagliata; spesso ci fermiamo e riposiamo, per esempio nel week end, lei andrebbe avanti sempre. In altre parole non vuole annoiarsi ( e neanche fare tutto ciò che la annoia tipo appunto mangiare, dormire ecc). Ma qualche volta un po' di noi non è positiva per i bambini? Io ho sempre creduto di sì per cui quando la vedo intenta a fare un gioco per conto suo non intervengo proprio per non metterla in quella situazione per cui si possa ritrovare a fare qualcosa perchè lo propone un altro, come nelle attività che svolge, (musica, inglese, ginnastica..) ma dopo un po' lei comincia a manifestare la noia e propone qualcosa da fare insieme. Devo dire che rispetto agli anni passati (fin dalla nascita non ha fatto mai lunghi riposi, spesso dormiva dieci minuti ed era a posto per mezza giornata) la situazione è leggermente migliorata ma è ancora fortemente presente. Grazie per la risposta che mi potrà dare. P.S: le persone che la conoscono, maestre, pediatra ecc, hanno escluso categoricamente un problema di iperattività.
Antonietta
 
Salve,
forse sua figlia segue troppi impegni che tengono alto il suo stato di attivazione e hanno abbassato la soglia della noia.
Potrebbe necessitare quindi di piú stimoli esterni per divertirsi. A lungo andare non è sicuramente una buona cosa. La noia sarebbe.sempre dietro l'angolo!
Provi a ridurre qualcosa e ad aiutarla a trovare piacere anche in giochi tranquilli e nella quotidianitá con voi, anche durante le vacanze.
Quando non ci sono impegni fuori casa puó essere l'occasione per stare inseme a lei ed inventare.giochi, in cui imparare a divertirsi anche senza "direttive" esterne.
Il bisogno di sonno é molto soggettivo ma i bambini a volte vanno aiutati a dormire e a rilassarsi, posticipando il momento dell'attivitá.
Cambiare le abitudini e ottenere un cambiamento richiede un po' di impegno e di costanza, ma pian piano le cose dovrebbero migliorare.
Saluti
Dott.ssa Annalisa Pericoli

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini