Home - L'esperto risponde - Sportello Psicologia

Rabbia e insoddisfazione

 
Salve, sono una mamma di 2 bimbe di 7 anni e 22 mesi. Sono reduce da una estate trascorsa fra litigi e incomprensioni con mia figlia maggiore, Vittoria, che ha acuito un atteggiamento già solitamente molto rabbioso e incontentabile. I
o ho decisamente, lo ammetto, perso la pazienza e la disponibilità, anche perché non sto bene e non riesco a fare a meno di antidepressivi e ansiolitici (anche se ne prendo in quantità veramente modiche: 5 gt. cipralex e a volte 5 di xanax.
Vorrei veramente cercare una soluzione a questa situazione di disagio familiare (perché chiaramente anche gli altri componenti della famiglia ne sono coinvolti...) Che cosa mi
suggerisce?
Grazie! Lisa

 
Salve,
sua figlia risentirà sicuramente del suo stato psicologico e del suo umore. Il suo atteggiamento è un modo per comunicare con lei.
Il problema sono i circoli viziosi in cui entrate che vi fanno litigare senza arrivare a capo del problema.
Il vostro umore si influenza reciprocamente.
Se lei per prima non sta bene è difficile che riesca a prendersi cura come vorrebbe di sua figlia e ad avere pazienza.
Se, insieme alla farmacoterapia, non stesse già seguendo una psicoterapia, le consiglierei di iniziarla, per ritrovare un po' di serenità con sè e con la sua famiglia.

l farmaci non possono da soli risovere certi problemi. In molti casi affiancarli ad una psicoterapia è la cura migliore.
Rimango a disposizione se avesse bisogno.
Saluti,
Dott.ssa Annalisa Pericoli

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini