Home - L'esperto risponde - Sportello Psicologia

Modalità educative troppo diverse

 
Spesso mio marito svilisce nostra figlia grande di 5 anni dicendole non sei capace a fare niente, ma cosa fai, sei una deficiente!? Ma guardati, non riesci nemmeno a fare quello... Invece riguardo a cose che i bambini della sua età sanno fare come lei (per dire, ha iniziato a mangiare da sola a un anno, ha dormito sempre nel suo letto!) è  una bambina come gli altri!
Ma se non è perfetta eccolo lì a svilirla, o ancor peggio a paragonarla ad altri bambini... la bimba vuole togliere le rotelle dalla bicicletta, ma il padre gliele toglie per 5 minuti, dopodiché se vede che non è riuscita, gliele rimette. Come faccio a farglielo capire? Perché lui mi dice che non è vero che fa così... e lo fa anche con la piccola di 3 anni, ma meno perché è più piccola. Ma se fa un capriccio dice subito "guarda che figure, solo i nostri bambini fanno i capricci!" Come si sentiranno le bimbe? Io sono preoccupata...
 
Salve
Ognuno di noi si comporta con i propri figli pensando di fare la cosa giusta. Forse suo marito ha ricevuto a sua volta lo stesso atteggiamento critico e il tipo di educazione da parte dei suoi genitori. Potrebbe quindi comportarsi in questo modo pensando che sia corretto o senza rendersene troppo conto. Dovrebbe provare a mettersi nei loro panni per realizzarne l'effetto.
Sicuramente non fa bene alle bambine e alla loro autostima.
Tenga conto peró che anche il suo modo di educarle e incoraggiarle è molto importante, essendo lei la madre.
Cerchi di avere un dialogo collaborativo con suo marito proponendogli di arrivare ad un compromesso tra i vostri due stili, per il bene delle figlie ma anche per il vostro. Avere due modalitá molto diverse di educare vi porta probabilmente anche ad allontanarvi come coppia.

Saluti
Dott.ssa Annalisa Pericoli

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini