Home - L'esperto risponde - Sportello Psicologia

Ipocondria

 
Buona sera, ho una bambina di 6 anni la quale secondo il pediatra manifesta sintomi ipocondriaci dopo 2 o 3 mesi dalla morte di un bambino avvenuta per soffocamento.
Ha difficoltà nel deglutire e riesce solo a mangiare cibi piu o meno liquidi, continuando ripetutamente a chiedere sia a me che alla mamma il consenso per ingoiare, a questo lamenta continuamente dolori prevalentemente addominali.
Caratterialmente è molto sensibile e dalla nascita della sorellina che oggi ha 1 anno i problemi si sono eccentuati visto che è anche legatissima alla mamma. Le chiedo come posso intervenire come posso aiutarla e se è possibile che una bambina di 6 anni possa avere questi sintomi
Grazie
 
Salve,
I sintomi che riporta sua figlia sono possibili anche nei bambini.
Quello che le posso consigliare é di avere un consulto con un terapeuta che possa valutare e lavorare sia sulla bambina che su voi genitori.
La tendenza nei genitori ad essere ansiosi, preoccupati o iperprotettivi si riflette poi nel modo in cui i figli manifestano un disagio; e questo vale sia per i piccoli sia per i grandi.
Se anche questo é il vostro caso, puo' essere sicuramente utile ai vostri figli, riflettere su come gestite le emozioni e gli eventi spiacevoli.
Un terapeuta puo' capire anche le dinamiche familiari e dare un senso a questi sintomi anche rispetto ad un eventuale bisogno di attenzioni e rassicurazioni, frequente dopo la nascita di un fratello.
Vi consiglio inoltre di porvi come filtro rispetto alle notizie che i vostri figli possono apprendere, così come alla TV.
A quell'etá non sono ancora in grado di capire e dare un senso a certe cose come la morte di quel bambino.
Spero di aver risposto alla sua domanda
Saluti
Dott.ssa Annalisa Pericoli

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini