Home - L'esperto risponde - Sportello Psicologia

Impulsività

 
Sto cercando di capire in che modo posso aiutare mia figlia, una bimba di 4 anni molto sveglia, vivace, allegra, sensibile ma tremendamente impulsiva; appena un bambino la tocca con un dito, lei si rivolta con schiaffoni, spintoni , graffi o insulti.
Le maestre mi dicono che è una bambina "fisica" in positivo e anche in negativo, che dobbiamo spiegarle che certe cose non si fanno e sgridarla se persiste in certe azioni ecc... Ma continua ad essere impulsiva e certi bambini cominciano anche ad escluderla, per non parlare delle mamme...
Io che sono la mamma comincio a soffrire di questa cosa, anche perché c'è chi dice che la bambina fa così perché siamo troppo permissivi, oppure chi ci dice il contrario, che la bimba è "aggressiva" perché lo siamo noi (cosa che non reputo vera, lei non attacca nessuno di suo, ma reagisce "esageratamente"se viene provocata).
Mia figlia è un tipo molto solare, gioioso, dolce anche un po' teatrale, a volte esce da scuola e torna indietro per abbracciare e baciare i compagni, lo stesso fa con noi, quando ci abbraccia lo fa in modo molto irruento (una volta mi ha fatto persino cadere da una panchina), ma se la si sfiora per sbaglio si scatena l' inferno... Sicuramente c'é un errore nostro in qualcosa ma non credo si tratti di permissivitá o di aggressivitá, abbiamo realizzato insieme a lei da piú di un anno delle regole e appese per la casa, in queste ultime settimane abbiamo anche creato con lei una tabella a punteggio dove si aggiungono punti se si comporta bene (che le permette di ricevere dopo un po' di tempo un regalo) o al contrario di perderli se si comporta male.
Certo a volte anche noi perdiamo la pazienza, a volte la si mette a pensare, a volte la si sgrida ma non mi sento aggressiva e nemmeno una mamma assente. Ci può dare un consiglio? La ringrazio in anticipo per la sua risposta
 
Da quello che mi scrive, potrebbe essere qualcosa legato sia al modo in cui viene ripresa quando reagisce male, sia al tipo di contatto fisico che siete abituati ad avere con lei.
Per quanto possa essere infastidita dovete spiegarle come la sua reazione non vada bene, sia con voi che con gli altri bambini. Voi per primi dovete darle un limite quando lo fa con voi.
Il fatto che si "scateni l'inferno" quando viene sfiorata potrebbe esser legato alla non abitudine ad essere toccata e coccolata fisicamente o altrimenti a ricevere un contatto più quando non lo richiederebbe che quando ne avrebbe bisogno (ad esempio quando è stanca, turbata o si è fatta male).
Cerchi di riflettere quindi su come viene vissuta da lei per prima la vicinanza fisica e se questo può essersi riflettuto anche nel modo in cui è stata con sua figlia fin dai primi giorni.
Probabilmente le due opzioni potrebbero risultarle riduttive. Le prenda come spunti di riflessione.
Sua figlia mostra chiaramente un disagio che non può avere una causa sola e certa. Probabilmente c'è qualcosa nel vostro comportamento che dovrebbe esser modificato per permetterle di vivere con minor disagio la vicinanza agli altri. Non posso però darle un'indicazione chiara, non conoscendo le dinamiche che sono instaurate tra voi.
Rimango a disposizione se avesse bisogno
Una saluto
Dott.ssa Annalisa Pericoli

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini