Home - L'esperto risponde - Sportello Psicologia

Immaturità e gelosia

 
Gentile Dottoressa il mio quesito riguarda il figlio del mio nuovo compagno. Anche io separata, ho una figlia di 10 anni, e il bambino viene da noi a weekend alterni, quando cioè tocca stare con il suo papà.
Fin dal primo incontro ho notato che il bambino (7 anni) non ne dimostra più di 5, sia per il modo di comportarsi, che di gesticolare ed esprimersi... E questa forte impressione è confermata da chiunque lo incontri per la prima volta, e che immancabilmente, non conoscendolo, chiede a lui o a noi "che bel bambino, quanti anni ha, 5?"

Ora, tralasciando che il bambino è obiettivamente immaturo per la sua età, ultimamente mostra anche chiari segni di gelosia per suo padre, quando siamo insieme... Io ho una figlia di 10 anni e paradossalmente (e per fortuna), lui non mostra alcun disagio o gelosia nei suoi confronti, nemmeno quando si relazione con il mio compagno. Ma ogni volta che ci sediamo tutti insieme sul divano per guardare la tv, lui deve sedersi tra me e suo padre; quando siamo in giro, lui vuole la mano del papà tassativamente dal lato in cui mi trovo io; se io e lui stiamo parlando tra noi, lui ha subito urgenza di dire "papà ti voglio bene"; e via dicendo.
I genitori del bambino si sono separati da molti anni (lui ne aveva solo 3) e la madre ha a sua volta un compagno da 2 anni ormai. Io e mia figlia lo abbiamo accolto con affetto e calore, arredando una cameretta tutta per lui, fornendogli ogni tipo di attenzione e premura, coinvolgendolo in ogni cosa e primo fra tutti.

Il mio compagno è assai presente, premuroso e attento nei suoi confronti, non gli fa mancare attenzione e amore enormi. Non comprendo pertanto questa gelosia, e da un lato mi spiace per lui, dall'altro non trovo giusti questi suoi continui (e crescenti) tentativi di ottenere tutta l'attenzione del padre per sè, e risultare invadente anche nei pochi momenti in cui io e lui siamo vicini. Di fronte a questi comportamenti, non facciamo finta di non badare e lasciamo che si prenda ogni volta lo spazio di cui sente il bisogno, ma non credo affatto che questa sia una soluzione e lo dimostra il fatto che i suoi comportamenti tendono a peggiorare, anzichè diminuire.

Posso chiedere suggerimenti e/o pareri? Grazie in anticipo per l'attenzione, Anna.
 
Buongiorno Anna,
non considererei la manifestazione di gelosia come assurda o fuori luogo. Questo tipo di sentimenti sono normali e dipendono sia dall'età che dal tipo di personalità. Se il bimbo sente una minaccia e cerca maggiore vicinanza mettendosi fra voi due, credo che la cosa migliore sia tranquillizzarlo. Non opponetevi. Accettatelo come un sentimento legittimo. E' un bambino. Non ha la percezione del bisogno di intimità che c'è fra due adulti.
Potreste paradossalmente, proporglielo voi di starci. Mandargli il messaggio che per voi va bene, anzi è un piacere. Potrebbe così abbassare la guardia e magari mollare la presa.

Un saluto
Dott.ssa Annalisa Pericoli
 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini