Home - L'esperto risponde - Sportello Psicologia

Il mio piccolo non mi considera...

 
Buongiorno Dott.ssa Pericoli
vorrei sottoporle la mia situazione per capire se sto sbagliando qualcosa oppure se si tratta di una fase normale di crescita.
Ho un bambino di 9 mesi (primo figlio) e da 4 mesi ho ricominciato a lavorare 6 ore al giorno.
Mio marito è tutto il giorno fuori per lavoro e torna solo verso l'ora di cena.
Qualche settimana fa siamo andati in vacanza e da quel momento il bambino ha occhi solo per il padre.
Quando rientra la sera se per caso non lo prende subito in braccio o non lo considera piange disperato.
Anche quando vede altri parenti il bambino fa le feste, ride, vuole essere preso in braccio, tranne che con me.
Io cerco di passare del tempo con lui di giocarci, di coccolarlo, di dargli insomma tutto l'amore di cui ha bisogno, ma molto spesso lui proprio non mi considera.
Io ovviamente ci rimango molto male, ma non so davvero cosa fare e a cosa sia dovuto.
Può darmi qualche consiglio?
La ringrazio moltissimo
Buona giornata
Chiara
 
Salve,
con la crescita é normale che i bambini cerchino di piú anche il padre, soprattutto se questo si rende disponibile e mostra piacere nello starci insieme.
Provi a riflettere su come lei si comportava con suo figlio prima di questa vacanza. A che tipo di interazioni eravate abituati. L'atteggiamento di suo figlio è cambiato completamente o le salta piú all'occhio perchè ora cerca il padre?
Faccia caso se lui la cerca in altri momenti, soprattutto quando é in difficoltá, ha sonno o é malato ecc. Sono questo i momenti da cui possamo valutare meglio la qualità di un rapporto madre-figlio.
Rimango a sua disposizione se avesse bisogno
Saluti
Dott.ssa Annalisa Pericoli

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini