Home - L'esperto risponde - Sportello Psicologia

Il fratellino non esiste...

 
Sono una mamma di due bambini, uno di 5 anni e uno di 2 anni e mezzo. Premetto che sono separata da aprile 2016, e sono molto preoccupata per il più grande in quanto essendo molto sensibile è quello che mi preoccupa di più.
La mia preoccupazione scaturisce dal fatto che a scuola in fase di rappresentazione della famiglia lui ha indicato solo me e lui, e alle domande delle maestre ha risposto che il papà abita in un'altra casa e il fratello è nella pancia della mamma, come se non lo volesse.
Preciso che litiga sempre col fratellino e per quanto riguarda il padre sente la mancanza ma lo frequenta periodicamente anche se il weekend scorso in cui per la prima volta ha dormito con il padre ha vomitato per l'ansia. Come devo comportarmi?
Grazie
Sara
 
I bambini mostrano attraverso i disegni e sicuramente attraverso il corpo, il loro disagio. La separazione da suo marito è un evento che probabilmente deve essere ancora metabolizzato e capito da parte dei bambini, dal grande in particolar modo perchè è quello che ha più coscienza di ciò.
Le consiglierei di rispettare il suo disagio, parlandoci e ascoltando cosa lo turba, sia rispetto al fratellino, che allo stare col padre.
Cerchi di aiutarlo laddove ha difficoltà nel dormire dal padre e valutate se non è il caso di fare tappe intermedie prima di farlo rimanere a dormire ancora.
Ovviamente molto dipende anche dal tipo di separazione che avete in corso e quanto sia questa conflittuale.

Un saluto
Dott.ssa Annalisa Pericoli
 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini