Home - L'esperto risponde - Sportello Psicologia

Cosa è l'autostima?

 
Ho una bambina di 5 anni e mezzo, è sempre stata permalosa e spesso piange se non accettata, all'apparenza spavalda e sicura di sé, ma ogni tanto ha delle profonde "crisi" di autostima. Le racconto un episodio che si è ripetuto per motivi diversi alcune volte ... era ad un corso di Musica, con i compagni disegnava in un grosso pannello, un bambino fa un'osservazione negativa su quello che lei ha fatto e resta mortificata (racconto della insegnante), quando esce e mi vede scoppia a piangere disperata, con una grande sofferenza mi dice "non ho nessun valore, ho valore solo per te e papà" quelle parole mi hanno molto turbata anche perché non è la prima volta che le dice ... come posso aiutarla? Grazie!
 
L'autostima nasce dall'esperienza di supporto e accettazione che il bambino sperimenta con i genitori prima e con le altre figure di riferimento e gli insegnanti poi.
Se il bambino percepisce che la propria accettazione dipende da quanto è bravo e dagli errori che fa, tenderà ad essere molto concentrato su questi aspetti, mortificandosi qualora non dovesse riuscire. Questo tipo di messaggio può arrivare al bambino anche se non esplicitamente detto. E' importante modificare certe frasi dette o far attenzione al messaggio non verbale che potrebbe arrivargli. Qualora pensiate che l'atteggiamento di vostra figlia dipenda esclusivamente da altre figure per lei di riferimento, potete comunque cercare si sostenerla e aiutarla a trovare delle strategie per farsi accettare far parte di un gruppo, affrontare una delusione o un commento negativo.
Ascoltate vostra figlia e cercate di capire di cosa ha bisogno.

Un saluto
Dott.ssa Annalisa Pericoli
 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini