Home - L'esperto risponde - Sportello Pedagogico Clinico

Adolescente... che puzza!

 
Gentile dottoressa, nostro figlio Michele ha 14 anni e frequenta la prima superiore.
Il problema è che.... Michele puzza! :(
E quando glielo facciamo notare e gli chiediamo di lavarsi, lui urla e ci dice che non ne ha voglia e che per di più non sono affari nostri. Comprendiamo che si tratta dei cambiamenti della pubertà e siamo molto pazienti con lui, però Michele ha anche cambiato abitudini nella pulizia personale, si lava molto poco, mette sempre gli stessi vestiti, si è fatto allungare i capelli ma li tiene unti e sporchi. Insomma, dopo infinite discussioni per convincerlo a farsi una doccia, alla fine Michele acconsente a lavarsi solo una volta a settimana. Possibile che non capisca l'importanza delle sane abitudini igieniche?
Grazie
Maria Antonietta
 
Il periodo della pubertà segna il passaggio dall'età infantile all'età adulta ed è un momento ricco di cambiamenti sia fisici che caratteriali. Tra i cambiamenti fisici più evidenti ricordiamo l'aumento della statura, il cambiamento della voce, la comparsa di peli oltre che lo sviluppo degli organi sessuali.
Anche le ghiandole sudoripare si sviluppano e l'odore del sudore diventa più intenso, decisamente diverso dall'odore del sudore di un bambino! Nel periodo adolescenziale, il giovane può anche provare sentimenti contrastanti nei confronti della sua mutazione corporea, sentirsi in imbarazzo ed avere difficoltà ad accettarsi.
Mentre l'adolescente deve far fronte a queste grandi trasformazioni, i genitori hanno il compito di spiegare ai propri figli cosa sta succedendo e allo stesso tempo sono chiamati ad accogliere i timori e le insicurezze espresse e non espresse, assumendo possibilmente un atteggiamento rassicurante. Un altro importante compito educativo dei genitori è quello di insegnare ad avere cura della propria persona e della propria igiene in modo molto più accurato di prima.

Prendersi cura del proprio corpo riveste un importante significato di accettazione di sé e disponibilità a dialogare con gli altri. Parlate con franchezza a Michele, dategli suggerimenti pratici e indicazioni sulla routine igienica quotidiana. Il vostro fondamentale supporto contribuirà anche ad aiutarlo ad avere maggiore fiducia in sé stesso.

Un cordiale saluto, Dott.ssa Flora Fontana
 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa            Privacy Policy
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini