Home - L'esperto risponde - Spazio logopedia

Problemi con "esse" e "zeta"

 
Dottoressa buongiorno,

mi permetto di disturbarla per una curiosità (che spero non diventi problema), sono padre di un bimbo di 2 anni e mezzo, molto sveglio e con una parlantina precoce confronto ai suoi coetanei, ma fin dalle prime paroline ci siamo accorti che pronuncia la lettera 'esse' e la 'zeta' portando la punta della lingua fuori dai dentini, risultato ne esce una 'esse' che ricorda Lorenzo Jovanotti...
Ho provato a farglielo notare e fargliela tenere dentro i denti ma il risultato non cambia.
Si aggiustera' col tempo o è meglio che provveda a portarlo da un logopedista?

I migliori saluti
Simone G.

 
Salve,

premetto che dal messaggio non è chiara l'età del bimbo. In ogni caso la pronuncia interdentale di S e Z si può correggere con qualche seduta logopedica, generalmente, intervenendo dai 4-5 anni in su.
E' spesso associata ad un quadro di deglutizione deviata a causa di una disfunzione linguale, che va ad incidere anche sulla struttura dentale.
Questo è frequente in molti bambini e può essere diagnosticato dal pediatra o da un ortodonzista.
Con la logopedia, si imposta una ginnastica articolatoria per l'apparato oro-faciale attraverso esercizi muscolari e successivamente si corregge la pronucia e quindi la posizione della lingua.
Con l'attiva collaborazione del bambino si risolve positivamente in qualche mese.

Cordiali saluti,
Manuela

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini