Home - L'esperto risponde - Spazio logopedia

Parlare? No grazie!

 
Salve dottoressa ho un problema che mi da da pensare.
Il mio bimbo di 2 anni e mezzo non parla. Dice solo mamma ma niente di più, solo lallalismi vari e parole sconnesse a modo suo... non vuole ripetere le parole che gli dico non so perché... è un bimbo sveglissimo molto attivo, giocherellone ama stare con gli altri sia grandi che piccoli, ride sempre è molto allegro ama i baci e le coccole, anche i giochi nuovi ne inventa tanti...
Indica cosa vuole e lo prende anche da solo però se gli dico di andare a prenderlo non lo fa. Cosa puo avere? Potrebbe essere perché non si confronta con altri bimbi? Come posso aiutarlo?
La ringrazio
 
Sicuramente il confronto con altri bambini è molto importante per lo sviluppo del linguaggio. Generalmente si aspetta infatti tre anni, tre anni e mezzo prima di parlare di ritardo di linguaggio vero e proprio, per dare modo al bambino, attraverso l'imitazione dei coetanei di "partire" spontaneamente. Confrontandosi anche con il pediatra, che ha modo di osservare il bambino direttamente, potete intanto decidere se effettuare una valutazione logopedica già adesso per avere un quadro più preciso del vocabolario linguistico del bambino ed iniziare eventualmente alcuni esercizi ludici di ginnastica articolatoria (linguacce, movimenti linguali e labiali vari allo specchio). Possono servire per stimolare i movimenti articolatori necessari per la pronuncia di qualche parolina in più o per sistemare quelle sconnesse. Il tutto senza mettere ansia al bambino.
Saluti, Manuela
 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini