Fiorentini si Cresce

Lo sviluppo del linguaggio

Buongiorno dottoressa, sono la mamma di una bimba di 16 mesi già seguita da terapisti per il suo ritardo motorio dovuto ad ipotonia e iperlassità. La bimba è molto comunicativa, capisce perfettamente da mesi anche un linguaggio elaborato in entrata, se io le dico di prendermi un oggetto capisce subito e me lo porta, se per esempio alla tv parte una canzoncina che dice batti le mani lei lo fa.
Veniamo al dunque, pronuncia perfettamente da mesi le frasi : chi é? chi c'è? (proprio come un adulto) quando sente suonare la porta o il telefono, chiama il cane tatty, dice: cere per piacere (dando la mano) cià per ciao, ma i famosi mamma e papà sembrano più un mammammmaa e babba, insomma non li ha mai pronunciati bene. Parla un linguaggio articolato e ricco ma tutto suo ed io inizio a preoccuparmi, per esempio non ripete i versi degli animali. Leggo molto ma vedo che non ci sono miglioramenti, secondo lei devo portarla a fare un consulto?
Grazie mille
Indipendentemente dal ritardo motorio, 16 mesi sono pochi per parlare di ritardo di linguaggio.
Nell'arco dei tre anni l'evoluzione è molto diversa da bambino a bambino e se non c'è un assenza totale di fonemi, una volta stabilita la funzionalità cognitiva ed uditiva, si lascia molto spazio all'evoluzione spontanea. Tutto l'apparato fonoarticolatorio è immaturo e questo significa considerare i movimenti articolatori necessari all'emissione del suono ma anche la coordinazione respiratoria, che nel caso specifico può essere un pochino più in difficoltà. Per quello che mi descrive a livello linguistico, direi di lasciarla tranquilla e rivalutare tra qualche mese. Può magari prendere in considerazione delle prassie bucco- linguali, da effettuare con la bimba in maniera ludica, se viene descritta un'ipotonia anche a livello della muscolatura oro-faciale.
Un saluto,
Dott.sa Manuela Fici

Newsletter

(c) 2018 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini