Home - L'esperto risponde - Spazio logopedia

Inzia a balbettare

 
Gentile Dott.ssa  ho letto un suo articolo sulla balbuzie e l'ho trovato molto interessante.
Io sono madre di una bimba che a settembre compie 4 anni, Mariaelisa.
Mariaelisa ha sempre avuto un carattere pacato, sensibile anche a scuola non ha mai reagito a un comportamento aggressivo di un amico, l'ha sempre subito piuttosto che affrontarlo. Ha iniziato a parlare a circa 2 anni senza mai balbettare, fino a qualche settimana fa parlarva in maniera assolutamente fluente con frasi e termini che a volte mi stupiva in quanto complessi.
Poi all'improvviso ha iniziato a balbettare nel parlare, ora quando vede che non riesce a pronunciare una parola si ferma ci pensa e poi cerca di far uscire le parole ma le viene dopo alcuni secondi a stento. Anche quelle frasi complesse che usava prima ora non le pronuncia più ma ha una parlata piu semplice. Mi sono accorta che lo fa di più quando vuole esprimere di sua iniziativa un pensiero (partendo da zero) invece se si inserisce in un dialogo aperto riesce a parlare piu fuidamente. Ci sono giorni che lo fa di più e altri di meno. Cosa sta succedendo a mia figlia ?
Cosa mi consiglia di fare per aiutarla?
C'è da dire che a marzo a Mariaelisa è nato un fratellino, ma sin dalla sua nascita non mi ha mai dimostrato segni particolari di gelosia anche perché io le sto molto dietro . Attendo una sua risposta se possibile.
Distinti Saluti
 
Salve signora,
come sicuramente avrà letto, la balbuzie nei bimbi piccoli spesso insorge all'improvviso ed all'improvviso se ne va. E' di difficile valutazione perché molto condizionata da aspetti emotivi. Questo non significa che non venga "curata" con successo.
Nel caso di Mariaelisa un evento emotivo grosso, se pur gestito dai genitori nella maniera migliore, si è verificato e può aver sicuramente inciso. Soprattutto in una carattere particolarmente sensibile. Credo che debba principalmente metabolizzare. In ogni caso è importante che voi vi mostriate sereni nei suoi confronti senza farle percepire ansia e senza iniziare o conlcludere le frasi al posto suo. Datele il tempo che le serve, aspettate che ricominci la scuola, che riprenda i contatti con i coetanei.
Eventualmente, tra qualche mese effettuate una valutazione.
Aspetto sviluppi, saluti, Manuela.
 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini