Home - L'esperto risponde - Spazio logopedia

Cambiare lingua a due anni

 
Buon giorno, mio figlio di 26 mesi parla poco usando solo una sillaba per indicare un'intera parola. Le uniche parole che dice sono 'bao', bravo e 'chiao', ciao.
Sono già preoccupata che non parla, anche se capisce quello che gli dico.
Il problema è che tra circa un mese ci trasferiamo in Francia e non so come comportarmi. E' il caso che gli continui a parlare italiano, dato che comunque lo capisce, o devo passare subito al francese in modo che impari in fretta e riesca ad ambientarsi il più in fretta possibile? La televisione, ascolto passivo può essere utile? Spero in un consiglio, non so a chi chiedere... Grazie
Graziella P.
 
Alcuni bambini sviluppano il linguaggio in maniera molto più lenta rispetto ad altri senza che questo significhi complicazioni di qualche tipo. Se il bimbo interagisce, comunica e comprende ha probabilmente solo bisogno del suo tempo. Dopo i tre anni e senza aver visto progressi neanche con l'inserimento alla scuola primaria si interviene con la logopedia.
Il trasferimento può rallentare ulteriormente i tempi, ma evitare di esporlo alla nuova lingua mi sembra una forzatura, soprattutto in previsione dell'asilo che, credo, frequenterà in Francia.
Stimolatelo senza eccessive forzature ed aspettate le sue evoluzioni. In seguito, eventualmente, prendete provvedimenti.
Saluti, Manuela.

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini