Home - L'esperto risponde - Oculistica bambino

Prescrizione "sconsigliata"

 
Salve, dopo una visita oculistica presso l'ospedale, il medico ha prescritto alla mia bambina di 3 anni un collirio da mettere 2 volte al giorno, a causa di una congiuntivite allergica. Nel foglio illustrativo l'uso nei bambini in età pediatrica è controindicato.
Come comportarsi in questi casi? E perché il medico ha prescritto un medicinale controindicato?
Grazie


 
Riguardo alle controindicazioni in determinate categorie quali i bambini, le donne in gravidanza e allattamento sono pochi i farmaci che danno la sicurezza e riportano sul foglietto illustrativo l'indicazione pediatrica.
Questo perché nella maggior parte dei casi non vengono fatti studi sulla tollerabilità, l'efficacia ma soprattutto gli effetti collaterali di un determinato farmaco proprio sui bambini o sulle donne in gravidanza: chi sottoporrebbe suo figlio a uno studio per valutare gli effetti collaterali di un farmaco?
Le case farmaceutiche quindi non si prendono la responsabilità di dire se un farmaco è indicato oppure no per esempio nei bambini se non sono presenti studi clinici approvati dall'AIFA.
Esistono comunque molti farmaci che hanno riportata nel foglietto illustrativo l'indicazione pediatrica (pochi tra i colliri, ma ci sono).
Il suo oculista quindi non ha prescritto un collirio "dannoso" a sua figlia ma se le riferirà il suo dubbio, sicuramente saprà consigliarle qualche altro nome commerciale indicato anche in età pediatrica.

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini