Fiorentini si Cresce

Ipermetropia

Buongiorno,
quando mia figlia aveva 3 anni e mezzo è stata riscontrata una ipermetropia come segue: Ciclolux OD +3.00 +0.50a110 Ciclolux OS +2.75 +0.75a78.
La bambina disegna e colora per ore con grande precisione e non lamenta mal di testa né si sfrega gli occhi.
Non sono state pescritte lenti ma controllo a un anno. Sono ora passati 6 mesi e mi chiedo se aspettare 1 anno non sia troppo tempo. Mi chiedo anche cosa significa ipermetropia e se è la stessa cosa della presbiopia. Io e mio marito siamo miopi (io -5.75 e mio marito -3 con leggero astigmatismo), questo può significare che può darsi la bambina cambi difetto? Da ipermetrope a normale o miope? Si possono avere entrambi i difetti? Ci sono indicazioni comportamentali da seguire per non far peggiorare l'ipermetropia?
Grazie mille
Elena B.
L'ipermetropia è un difetto refrattivo che è fisiologico nei bambini piccoli e normalmente decresce con l'età senza dare problemi particolari. L'ipermetropia del bambino è dovuta principalmente a un fattore anatomico: l'occhio è ancora piccolo e i raggi che entrano non convergono sulla retina. Il bambino però riesce ad "autocorreggere" questo difetto mettendo in atto un meccanismo muscolare chiamato "accomodazione".
Sono d'accordo nel controllare una ipermetropia di 3,00 diottrie a 3 anni e mezzo senza correggerla con gli occhiali. Il controllo però lo avrei fissato dopo sei mesi, raccomandando di anticiparlo in caso di comparsa di strabismo o di mal di testa o di qualsiasi altro atteggiamento sospetto.
Il fatto che sia ipermetrope a 4 anni non esclude la possibilità che da grande diventi miope data la familiarità, ma questo nessuno può prevederlo. Miopia e Ipermetropia non possono coesistere.
La sua ipermetropia è difficile che peggiori, anzi è più probabile che diminuisca con la crescita come tutte le ipermetropie.
La presbiopia ha in comune con l'ipermetropia solo il fatto di sfruttare lenti positive (+1,00 +2,00 etc.) ma il meccanismo che sta alla base della presbiopia è la diminuzione del tono muscolare che impedisce la messa a fuoco per vicino e che compare dai 40 anni in poi, per questo non si può parlare di presbiopia in un bambino.
Spero di averla aiutata

Dott.sa Silvia Collarino

Newsletter

(c) 2018 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini