Home - L'esperto risponde - Oculistica bambino

Esotropia essenziale

 
Gentile dott.ssa Collarino,
le avevo scritto un anno fa per esporle il caso di mia figlia affetta da Esotropia essenziale infantile con sindrome a V.
L'operazione ha migliorato la situazione (l'angolo di strabismo era elevato..oltre 40 diottrie) e al controllo di dicembre risultava di circa 16 diottrie, ma ultimamente mi sembra peggiorata. Senza occhiali la convergenza è evidente e la sua ipermetropia non è elevata(2,5).
Il prossimo controllo sarà ad agosto, sono un po' preoccupata. E' possibile forse che i suoi occhi non saranno mai dritti? Potrebbe essere operata fra qualche anno o sarebbe inutile? Non le sono mai stati prescritti esercizi ortottici. Potrebbero servirebbero per migliorare la situazione?
La ringrazio
Marica
 
Mi sembra che l'intervento sia andato molto bene vista la situazione di partenza. E' normale che lo strabismo sia ancora evidente quando non porta gli occhiali e si riduca quando li indossa, infatti immagino che le abbiano detto di portarli fissi. Se non ricordo male la vista era perfetta (10/10) e questa è la cosa più importante.
E' presto per parlare di ulteriori interventi chirurgici, la situazione della sua bambina va seguita nella crescita, per adesso mi sembra che abbia ottenuto già un ottimo risultato.
Non ho dati a sufficienza per dirle se sono necessari esercizi ortottici, ma se l'ortottista e l'oculista non li hanno richiesti vuol dire che non ce n'è bisogno.
Saluti
Dott.sa Silvia Collarino

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini