Home - L'esperto risponde - La posta del ginecologo

Procreazione assistita

 
Buonasera Dottore,
ho da poco saputo che ad una mia carissima amica è andata male anche la terza procreazione assistita. Sono così dispiaciuta che voglio cercare in tutti i modi di aiutarla così mi permetto di rivolgermi a Lei. Non conosco bene i suoi problemi e d'altronde non potrei neppure capirli da un punto di vista medico, so solo che io sono mamma e vorrei che questa gioia potesse accadere anche alla mia amica che sicuramente la merita.
So che per la procreazione è assistita da un noto centro fiorentino, pensa che ci siano anche altri centri ai quali vale la pena rivolgersi anche fuori Toscana?
Inoltre vorrei chiedere quante procreazioni si possono ragionevolmente provare prima di smettere definitivamente?
Ringrazio ed auguro una buona serata.
 
Gent.Signora,
come lei ben capisce rispondere alla sua domanda non è facile date le tante variabili mediche e di motivazione personale della donna e della coppia. Ciò detto, rispondo così: i maggiori centri per la procreazione assistita italiani offrono servizi sostanzialmente sovrapponibili e risultati simili. Tutti trovano un limite alle loro possibilità di risultato nella Legge vigente, che sono tenuti a rispettare. Ovviamente questo non vale per i Centri in altri Paesi in Europa, dove vigono Leggi meno restrittive e dove si possono avere, in cert casi, risultati migliori.
Circa il numero di tentativi da fare, vorrei dire che in base alle condizioni della donna e della coppia il medico darà una indicazione (da 0 a 4/5), ma che la volontà individuale può far proseguire verso ulteriori tentativi.
Cordiali saluti,
Dr.Marco Santini
 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini