Home - L'esperto risponde - La posta del ginecologo

Non desidera allattare

 
Dottore buon pomeriggio.
Sono alla seconda gravidanza, ho 32 anni, tra 2 mesi partortirò e non desidero allattare al seno.
So che può sembrare una cosa "spaventosa" "non da mamma" etc... ma io la penso così e vorrei non allattare. Mio marito e i miei parenti non capiscono la mia scelta, ma io davvero in cuore mio sò che è la scelta giusta per me. Sono consapevole del fatto che il latte materno è il migliore, ma questo pensiero non mi basta a convincermi.
La mia prima bimba è stata allattata, fin da subito, con la giunta perchè io avevo poco latte ed è comunque venuta sù sana!!!! come posso far capire ai miei parenti la mia scelta? E' davvero un fatto negativo per il bambino?!? cordiali saluti.
Monica.
 
Gent. Signora Monica, trovo un buona dose di emotività nella sua lettera ma anche, apparentemente, delle idee chiare sulla sua scelta.
Se è consapevole che il latte materno è il migliore, però, come chiedersi se sia veramente negativo non allattare un neonato? Dunque ogni scelta ha un risvolto della medaglia. Non trovo cenno nella sua lettera del fatto che allattare non è solo nutrire nel modo migliore, ma anche trasmettere fisicamente calore, protezione, emozione. Ciò detto scelga, faccia valere la sua decisione in famiglia ed anche la sua decisione sarà rispettabile e lei sarà comunque un'ottima madre!
Cordiali saluti, Dr. Marco Santini
 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini