Home - L'esperto risponde - La posta del ginecologo

Gravidanza in età matura

 
Buongiorno dott. Santini,

sono un ragazzo di 22 anni e le vorrei chiedere un parere.

Mia madre (45 anni) ha scoperto di essere incinta. La gravidanza non era desiderata. Mio padre (54 anni) desidera tenere il bambino, mia madre, invece, preferirebbe abortire. Sostiene di non essere più in grado di crescere un bambino e in quanto dovrebbe affrontare tutti i problemi legati all'adolescenza e alla scuola in un'età ormai avanzata. Teme soprattutto che il bambino possa non avere alcun rapporto con il padre, data la maggiore differenza di età. Circa quest'ultimo punto, lei si basa su una situazione analoga nella mia famiglia. Mia cugina, infatti, ha 22 anni e un padre di 76 con il quale non ha molto rapporto. Nell'allevare questo figlio, poi, potrebbe essere da sola. Infatti io, a partire da ottobre, inizierò a studiare in Germania, mia sorella, invece, ha 25 anni quindi non tra molto tempo si creerà una famiglia propria.
Inoltre mia madre ha paura di eventuali complicazioni che possono sopraggiungere in questa gravidanza e che il bambino possa avere dei problemi.

Vorrei chiedere il suo parere a riguardo. Per me sarebbe importante in questa situazione difficile.
La ringrazio per l'attenzione.
In attesa di una sua cordiale risposta le mando cordiali saluti.
Luca
 
Caro Luca, veramente non facile il parere che mi chiedi!
Vediamo di affrontarlo per gradi. Capisco intanto la grande indecisione di tua madre di fronte ad una gravidanza non programmata.
Da un punto di vista medico è importante che le sue condizioni di salute (cuore,reni,pressione,diabete) siano buone, quindi dovrà fare accerrtamenti particolari, tipo duo test ed aventualmente amniocentesi per escludere alcune patologie malformative che sono più frequenti con l'aumentare dell'età della madre, ma anche del padre.
Circa le modalità del parto non possiamo escludere la necessità di dover ricorrere al TC.
In sintesi se le condizioni di salute di tua madre sono buone, (deve tenere ben sotto controllo la sua gravidanza con uno specialista) ed ha buone probabilità che la gravidanza evolva senza particolari problemi.
Passando agli altri aspetti, non medici, direi che è normale che tua madre si ponga tutte quelle domande che riferisci: mi pare saggia ed umana.
Un figlio vuol dire si concepirlo, ma tanto di più allevarlo, accudirlo, avere le energie giuste per poterlo fare e in questo, la natura ha stabilito delle regole che non dobbiamo perdere di vista.
E' vero anche che spesso i genitori "grandi" (che sono sempre esistiti) hanno delle risorse e delle capacità, l'esperienza, che i giovani non hanno.
Dunque, se posso concludere, dovrai accettare quello che i tuoi genitori riterranno più giusto fare per la loro famiglia e per questa vita che dovrebbe venire al modo. Trasmettigli anche tu un pizzico di entusisamo che a volte aiuta a prendere le decisioni difficili. Un caro saluto a te e famiglia,
Dr.M.Santini


 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini