Home - L'esperto risponde - Il pediatra risponde

Nido o baby sitter?

 
Buonasera, ho un bambino di 8 mesi e a maggio dovrò tornare al lavoro.
Io e mio marito saremmo propensi per mandare il nostro bambino all'asilo nido a 10 mesi ma il mio pediatra è contrario sopratutto per l'eta' del piccolo e perché soggetto ad ammalarsi con frequenza; inoltre non condivide la nostra opinione che l'asilo possa essere un ambiente stimolante che permetterà al bambino di socializzare con altri bambini e vivere in un luogo in cui la giornata venga programmata con gioco, nanna, pappa,ecc..
In sostanza avere una baby sitter o dei nonni che guardino il bambino per il nostro pediatra sarebbe la soluzione migliore.
A 10 mesi è giusto mandare il bambino al nido oppure sarebbe meglio lasciarlo a casa con una baby sitter?C'è un età più adatta per mandare un bambino al nido?
grazie
 
Capisco la problematica, ma bisogna porsi una domanda.

E' necessario mandare il piccolo al nido? Non vi è altra soluzione?
Credo che potendoselo permettere è meglio che il bambino vada all'asilo al terzo anno di vita, e che prima sia accudito se ci sono, dai nonni, tata e genitori.
Quindi sono in accordo con il vostro pediatra.
Questo perché è preferibile entrare in comunità con tutto quello che ne cosegue (aumento delle possibilità di infezioni che sono una cosa normale) dopo il terzo anno di vita, quando si sarà più pronti.
La socializzazione può sempre essere fatta anche negli anni precedenti. Detto questo ci sono situazioni (lavoro dei genitori, assenza di nonni ecc.) che impongono il dover inserire al nido il piccolo.

Si dovranno aver fatto tutte le vaccinazioni e si dovrà mettere in conto che il bambino si potrà ammalare e spesso sarà piu a casa che al nido.
Non vi è un età piu adatta per il nido, comunque più avanti possibile.

MS


 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini