Home - L'esperto risponde - Il Foro di FsC

E se arrivassimo a separarci?

 
Salve, sono mamma di due bambini minorenni e vorrei qualche informazione su quali possono essere le conseguenze di una separazione tra me e il loro padre. Siamo praticamente separati in casa (anche se non siamo sposati) da tre anni, viviamo in una casa di proprietà al 50%, con un mutuo intestato ad entrambi ma che è addebitato sul suo conto personale.
Vorrei sapere: quali possono essere le possibili conseguenze se non riuscissimo più a vivere insieme? Per il bene dei bambini sono disposta a fare di tutto ma a volte è dura e non so per quanto potremmo durare.
Chi deve lasciare la casa? E' scontato che i bimbi rimangano con me o c'è qualche dubbio che non mi vengano affidati?
Grazie
 
Gentile Signora,

la riforma del diritto di famiglia ha assicurato la parità di trattamento tra figli legittimi e figli naturali e in caso di controversie tra genitori non uniti in matrimonio ha individuato la competenza del Tribunale Ordinario per le decisioni in materia di affidamento e mantenimento dei figli.

I figli sono affidati in modo condiviso a entrambi i genitori, generalmente con domiciliazione presso l'abitazione materna ma possono tuttavia intervenire accordi diversi tra i genitori nell'interesse dei figli quale, ad esempio, la domiciliazione alternata settimanale dei figli presso l'uno e l'altro genitore.
In caso di collocazione prevalente presso la madre dovrà regolamentarsi il diritto di visita del padre.
Per quanto riguarda il godimento della casa familiare con tutti i mobili, gli arredi e gli elettrodomestici, è attribuito al genitore collocatario tenendo prioritariamente conto dell'interesse e delle necessità dei bambini.
Un cordiale saluto.

Avvocato Cristina Cocchi


 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini