Home - L'esperto risponde - Il Foro di FsC

Affidamento esclusivo

 
Buongiorno Avvocato, sono prossima all'udienza per la seprazione da mio marito e viviamo già in case diverse dal 1 dicembre 2011.
Il ricorso depositato prevede l'affidamento condiviso. Il mio futuro ex marito si è detto disponibile all'affido esclusivo perché il bimbo, nato prematuro, necessita di visite mediche, psicomotricità, logopedista ecc...e l'affido deciso rallenta i tempi e richiede sempre doppi conensi.
Inoltre non riece a tenere il bimbo più di una domenica ogni due,dalle 9 alle 14. Se il bimbo fa il sonnellino da lui e poi dopo merenda torna, la notte è agitato, piange; oltre a non voler andare col papà al mattino.
Esiste una dichiarazione che lui possa scrivere perdirsi d'accordo con l'affido esclusivo? grazie
 
Buongiorno Signora.
Suo marito può chiedere l'affidamento esclusivo del vostro bambino in sede di udienza di separazione con dichiarazione che sarà messa a verbale. Direi però che non ci siano condizioni tali da giustificare l'affidamento esclusivo a lei del bambino, benché ci sia l'espressa disponibilità del padre. Infatti, in tema di affidamento, la regola generale è quella dell'affidamento congiunto dei minori ad entrambi i genitori con esercizio comune della potestà mentre l'affidamento esclusivo, all'uno o all'altro dei genitori, è l'eccezione che deve essere giustificata da validi e comprovati motivi. Il Giudice potrà fare ricorso all'affidamento esclusivo dei minori ad uno soltanto dei genitori quando l'affido condiviso non sia possibile, con esclusivo riguardo all'interesse dei minori stessi. Pertanto sarà il Giudice a decidere nell'interesse di vostro figlio.
Cordialità.
 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini