Home - L'esperto risponde - Domande al dentista

Trattamenti per il morso incrociato

 
Gentile Dottore, sono la mamma di un bimbo di 5 anni.
Recentemente ha fatto la visita di controllo annuale dal pediatra, il quale gli ha riscontrato il morso incrociato (non molto accentuato secondo me). Mi ha detto di farlo vedere dal dentista; così ho fatto e mi è stato consigliato di mettergli subito l'apparecchio fisso al palato.
Secondo lei potrebbe essere una scelta troppo affrettata? Sarà dura per un bimbo di 5 anni avere l'apparecchio fisso (dal punto di vista di tollerabilità del corpo estraneo e del dolore)?
Grazie per una sua risposta
 
Gentile Signora,
vi sono due filosofie di trattamento per l’espansione del palato.
Una prevede l'espansione rapida mediante una disgiunzione palatale con apparecchiature fisse, mentre l’altra prevede un espansione più lenta mediante apparecchiature rimovibili.
Non posso esprimermi sul caso di suo figlio, non avendolo visitato, ma nella mia esperienza (24 anni di professione) ho trovato indicazione a soli 4 espansori rapidi.
Vantaggi dell’espansore fisso: non richiede collaborazione del paziente, funziona in tempi rapidi. Svantaggi: Non igienico, modicamente doloroso, fastidioso per parlare e mangiare, facile recidiva.
Vantaggi dell’espansione lenta: Completamente indolore, fisiologico, l’espansione ottenuta è più stabile nel tempo. Svantaggi: Tempi più lunghi, richiede collaborazione del paziente e dei genitori.

In conclusione 5 anni sono molto pochi ed applicare un apparecchio doloroso rischia di creare un brutto ricordo nel bambino pertanto, quando possibile, la terapia ortodontica deve prevedere le metodiche più semplici e fisiologiche cercando di guidare ed assecondare le forze muscolari presenti nel bambino piuttosto che creare una forzatura meccanica della sutura palatale mediana.

L’inversione di combattimento laterale necessita di correzione prima possibile, il che significa non appena il paziente è in grado di portare un apparecchio correttivo. Intervenire precocemente significa anche avere ottimi risultati in tempi rapidi. Tuttavia partire troppo presto, rispetto allo sviluppo psicofisico del bambino, rischia di ottenere un rifiuto, poi difficilmente recuperabile.

Dott.Floria

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini