Home - L'esperto risponde - Domande al dentista

Il morso profondo

 
Fin dai 5 anni di età mia figlia è stata regolarmente controllata dal dentista. Non è mai stato rivelato niente di anormale. A causa di un trasferimento mi sono rivolta ad un altro specialista il quale ha evidenziato che la bimba ( 7 anni) ha poco spazio nell’arcata inferiore e un non grave morso profondo. Per ora, ha detto che non è necessario intervenire, ma preferisce stare a vedere come si sviluppa. Volevo sapere se con il morso profondo è sempre necessario intervenire e se in ragione della sua esperienza, tale difetto possa essersi palesato solo ora.
Grazie
Eleonora
 
Gentile Eleonora,
purtroppo non sono in grado di rispondere con questi pochi elementi. La prima cosa da fare è analizzare la mancanza di spazio in modo da stimare lo spazio necessario su quello disponibile (analisi di Bolton). Il morso profondo deve essere invece valutato sulla teleradiografia laterale mediante una cefalometria ovvero una misurazione delle strutture anatomiche ed una successiva comparazione con un campione ideale specifico per etnia, età e sesso.
Immagino che il suo curante abbia eseguito tutto ciò e per questo abbia formulato consapevolmente la decisione di attendere la crescita.
All’opposto stare a vedere cosa succede in un caso che invece necessita di intervento immediato spesso si tramuta nella successiva necessità di effettuare estrazioni a crescita quasi ultimata per guadagnare lo spazio necessario, ottenendo spesso risultati di compromesso. Se ha piacere mi può inviare le fotografie intraorali che il collega avrà certamente eseguito insieme all’altra documentazione di cui sopra e sarò lieto di darle un consiglio.

Saluti 
Dr. Gabriele Floria
Odontoiatra - Specialista in Ortodonzia
CTU del Tribunale di Firenze

 
Vedi le altre domande
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini