Fiorentini si Cresce
L' ODONTOIATRA riponderà a tutte le vostre domande inerenti al tema bambini e loro genitori. Fai la tua domanda all'esperto


Il Dott.Gabriele Floria dopo la Laurea in Odontoiatria si è dedicato principalmente all'ortodonzia, collaborando con l'Università di Firenze (Prof. a c.).
Specializzatosi in Ortognatodonzia presso l'Università di Pavia ha ricoperto varie cariche in associazioni professionali, tra le quali la Presidenza dell'Associazione Specialisti in Ortodonzia.
Nel 1996 ha fondato il Virtual Journal of Orthodontics (http://www.vjo.it) e nel 2000 è stato co-fondatore della più grande community italiana di dentisti, denominata eDentist che attualmente conta oltre 8000 iscritti (http://www.edentist.it). Lavora ed insegna nei suoi studi di Firenze e Monsummano Terme. Ha partecipato come formatore a tre progetti europei (Socrates e Leonardo da Vinci) sull'apprendimento a distanza, ed e' socio fondatore dell'Accademia Italiana di Ortodonzia.
Si dedica principalmente all'ortodonzia intercettiva (bambini dai 5 anni) e all'ortodonzia invisibile con tecnica linguale individualizzata, per la quale e' docente per 3M Unitek e coordinatore nazionale del gruppo di studio.

Dr. Gabriele Floria
Odontoiatra - Specialista in Ortodonzia
riceve 
- Viale Antonio Gramsci 73 - 50121 Firenze (FI)
Tel: (+39) 055 24 78 575
- Via Giuseppe Mazzini 45 - 51015 Monsummano Terme (PT)
Tel: (+39) 0572 1903190
Un dentino che non spunta? L'apparecchio ai denti? Convincerlo a lavarsi i denti non è facile? Rivolgi le tue domande al Dott.Floria Odontoiatra, Specialista in Ortodonzia

zoom in

Morso di seconda classe


Gentile Signora,
può valutare l’inizio di una terapia con apparecchiatura fissa in funzione di diversi parametri che sono piuttosto tecnici per poterli elencare in questa sede.
Diciamo però che il completamento dell’apparecchiatura avverrà solo quando anche i canini saranno erotti a sufficienza, pertanto può essere il caso anche di attendere il momento propizio per iniziare la cura al fine di ottimizzarne la durata. Si rivolga comunque ad uno specialista in Ortodonzia che sia in grado di consigliarla dopo la valutazione di tutte le variabili in gioco.

Saluti
Dr. Gabriele Floria
Firenze e Pistoia
...
zoom in

Denti permanenti: perché crescono storti?


La domanda è molto interessante e tutt’altro che banale: il motivo deriva dal fatto che le gemme dei denti di latte nascono e spuntano là dove si trovano mentre le gemme dei permanenti devono fare un percorso legato alla crescita più complesso e per questo talvolta perdono la strada.
Un altro motivo risiede nel fatto che filogeneticamente si sta riducendo lo splancnocranio a vantaggio dell’encefalo: ne deriva che lo spazio per i denti si riduce sulle basi ossee.

Dott.Gabriele Floria

...
zoom in

Ematoma alla base del dente


Gentile Roberta si tratterà di un dente che deve ancora spuntare, talvolta la rottura di un piccolo vaso capillare crea un ematoma tra la corona del dente in eruzione e la gengiva.
Non deve fare niente vedrà che se ne andrà presto.
saluti
Dr. Gabriele Floria
...
zoom in

Affollamento dentario


Si tratta di un referto radiografico piuttosto comune. La valutazione dell’affollamento sarebbe bene il radiologo la facesse fare a chi è in grado di valutare tridimensionalmente la situazione complessiva, se mi posso permettere un esempio è come se pretendessi di sapere se i mobili dell’ IKEA entrano in una stanza guardando una sua fotografia.
In assenza della terza dimensione sarebbe stato più indicato scrivere "si ipotizza un affollamento dentale futuro" anche nella considerazione che sua figlia completerà la permuta tra altri 7 anni e che la crescita certamente influenzerà lo spazio disponibile. In conclusione non si preoccupi del referto e porti sua figlia con la radiografia da uno specialista in Ortodonzia per la giusta valutazione.

Dr. Gabriele Floria
Firenze - Pistoia
...
zoom in

Il morso profondo


Gentile Eleonora,
purtroppo non sono in grado di rispondere con questi pochi elementi. La prima cosa da fare è analizzare la mancanza di spazio in modo da stimare lo spazio necessario su quello disponibile (analisi di Bolton). Il morso profondo deve essere invece valutato sulla teleradiografia laterale mediante una cefalometria ovvero una misurazione delle strutture anatomiche ed una successiva comparazione con un campione ideale specifico per etnia, età e sesso.
Immagino che il suo curante abbia eseguito tutto ciò e per questo abbia formulato consapevolmente la decisione di attendere la crescita.
All’opposto stare a vedere cosa succede in un caso che invece necessita di intervento immediato spesso si tramuta nella successiva necessità di effettuare estrazioni a crescita quasi ultimata per guadagnare lo spazio necessario, ottenendo spesso risultati di compromesso. Se ha piacere mi può inviare le fotografie intraorali che il collega avrà certamente eseguito insieme all’altra documentazione di cui sopra e sarò lieto di darle un consiglio.

Saluti 
Dr. Gabriele Floria
Odontoiatra - Specialista in Ortodonzia
CTU del Tribunale di Firenze

...
zoom in

Spazio che... non c'era!


Gentile Debora,
lo spazio è causato sempre dalla crescita essendo i denti permanenti più grandi di quelli decidui. Da quando un dente di latte inizia a dondolare alla sua caduta possono passare anche 6 mesi o più.

Cordiali Saluti
Dr Gabriele Floria
www.floria.it
...
zoom in

Apparecchio fisso


Gentile Cristina, mi risulta difficile rispondere senza valutare il caso nella sua interezza. Comunque una regola di base è quella di pretendere una diagnosi scritta dove siano specificati i problemi e come si intende correggerli.
Se la problematica riguarda il mantenimento di uno spazio si può valutare il posizionamento di alcuni attacchi ortodontici (apparecchiatura sezionale) oppure di un mantenitore di spazio (dispositivo in genere metallico creato in laboratorio su misura). Il montaggio di un apparecchiatura fissa completa deve essere eseguito a permuta dentale ultimata tranne poche rare eccezioni. Negli adolescenti inoltre, secondo la letteratura accreditata più aggiornata, è da preferirsi una apparecchiatura linguale individualizzata (gli attacchi vengono montati non sulla parte visibile ma sulla parte interna) per ridurre il rischio di decalcificazioni da placca dentale. Si assicuri inoltre che il collega sia laureato e specialista in Ortodonzia verificandolo anche on-line da questo link: https://application.fnomceo.it/Fnomceo/public/ricercaProfessionisti.public?vmToForward=210 oppure abbia formazione equivalente.

Cordialità
Dott. Garbiele Floria

...
zoom in

Spazio tra i dentini


Gentile Signora,
non si preoccupi si chiama crescita ed è una cosa positiva :-) i denti permanenti sono più grandi di quelli di latte ed è normale che le arcate si preparino ad accoglierli. Alla seconda domanda è difficile rispondere, talvolta pochi giorni e talvolta mesi, mesi e mesi.

Saluti
Dr Gabriele Floria
...
zoom in

Caduta dentini da latte


Si, è certamente possibile sebbene piuttosto raro. Se non l’ha ancora eseguita lo faccia comunque visitare da uno specialista in ortodonzia per controllo. Può trovare quello più vicino consultando il sito asio-online.it

Saluti
Dr Gabriele Floria
...
zoom in

Malocclusione


Non sono in grado di giudicare se vi sia indicazione o meno all’avulsione delle gemme dei denti del giudizio senza visionare la documentazione, tuttavia rimango perplesso quando si adducono motivazioni ortodontiche per giustificarne la scelta. E’ infatti ormai più che dimostrato dalla letteratura scientifica moderna che i denti del giudizio non hanno responsabilità nella recidiva ortodontica. La quale avviene per motivazioni differenti legate all’accrescimento/modificazione craniofacciale anche dell’adulto.

Cordiali Saluti
Dr. Gabriele Floria

...
zoom in

Trauma all'incisivo


Buongiorno Lucia, è impossibile dare una risposta precisa senza valutare visivamente e con la palpazione ma con tutta probabilità il trauma ha dislocato la gemma del dente permanente dalla sua normale collocazione e pertanto è erotto in una posizione non usuale. Necessita una visita di uno specialista in ortodonzia per valutare come intervenire in funzione dell’anatomia radicolare e della posizione attuale.

Saluti
Dr. Gabriele Floria
...
zoom in

Mancanza di un dentino


Gentile Elena
per il momento è necessario solo il monitoraggio perchè è improbabile che si chiuda lo spazio. Va controllato ogni 6 mesi. No, la mancanza di un deciduo non ha relazione con l'agenesia del permanente però l’ereditarietà può giocare un ruolo importante. Dai 5 anni in poi si può valutare cosa fare, purtroppo le soluzioni estetiche devono tener conto dell’accrescimento e della tenera età ma qualcosa sicuramente è possibile fare con delle protesi adesive.

Saluti
Gabriele Floria

...
zoom in

Sigillatura: si o no?


Buongiorno Elena,
sì, è probabile che il dente di latte sia assente. La maggior preoccupazione deve essere il mantenimento dello spazio però c’è da rilevare che i denti decidui nascono e spuntano nella stessa zona pertanto consiglierei al momento, vista la giovane età di monitorare la simmetria dell’arcata.
Capitolo sigillature: Come molte altre cose devono essere fatte quando ce ne sia l’indicazione: se la morfologia della corona del dente presenta solchi stretti e profondi sono indicate in caso contrario no perché lo spessore del materiale, spesso inadatto, applicato può alterare la morfologia e causare problemi all’occlusione oppure può scheggiandosi trattenere ancora più placca dentale. I denti che si sigillano in genere sono i primi ed i secondi molari permanenti.
Come capire da soli se sia il caso di farli sigillare? Tipicamente quando un bambino dopo aver mangiato una sostanza di colore scuro come della cioccolata fondente ed essersi lavato i denti presenta colorazione dei solchi dentali per ristagno del materiale appena ingerito. Naturalmente una visita presso un odontoiatra specialista è sempre raccomandabile dai 4-5 anni in su, ad intervalli di 6 mesi.

Saluti
Dr. Gabriele Floria
Odontoiatra - Spec. in Ortognatodonzia

...
zoom in

Caduta dentini da latte


Gentile Antonella
sì, è possibile e probabilmente è tutto nella norma però è sempre opportuno fare un controllo da uno specialista in Ortodonzia che possa verificare il perché del ritardo di permuta all’arcata inferiore. Soprattutto laddove vi siano parenti con agenesie dei denti permanenti.

Saluti
Dr. Gabriele Floria
...
zoom in

Incisivo che non spunta!


Gentile genitore,
è un evenienza piuttosto comune, non si preoccupi. Solo nel caso il bambino/a abbia avuto un trauma in zona quando ancora aveva i denti decidui o nel caso l’alveolo dentale appaia più piccolo del lato opposto si rechi da uno specialista in ortodonzia o da un dentista pediatrico per effettuare una piccola radiografia di controllo.

Saluti
Dr. Gabriele Floria
...
zoom in

Denti del giudizio


Sentire dire queste cose fa sempre dispiacere perché significa che il collega è scarsamente aggiornato. L’evidenza scientifica ha dimostrato tantissimi anni fa che i denti del giudizio NON spostano gli altri denti. Non ne avrebbero nemmeno le proprietà fisiche (biomeccaniche). Lo studio venne fatto su due grandi campioni di popolazione uno con i denti del giudizio ed uno senza: il grado di ri-affollamento era esattamente lo stesso a dimostrazione del fatto che sono i processi di crescita craniofacciale dell’adulto a creare lo spostamento dentale e non i denti del giudizio che hanno solo la coincidenza temporale di spuntare in quel frangente.

I denti del giudizio vanno tolti ? Dipende, se hanno spazio e sono ben posizionati … NO
se danno fastidio per posizione ai settimi, difficoltà di pulizia, sono cariati o comprimono terminazioni nervose … SI

Se fanno male bisogna capire cosa provoca il dolore, quando spuntano può infiammarsi e/o infettarsi la pericorona, ovvero quel “sacchetto” che avvolge il dente nell'osso e che deve ritirarsi velocemente quando il dente spunta. Talvolta tarda a farlo e la gengiva copre parzialmente il dente formando uno spazio facilmente contaminabile da microbi. In alcuni casi è possibile tagliare con un laser chirurgico parte di questa copertura e liberando così il dente risolvere velocemente il problema salvando il dente.

Dott. Gabriele Floria

...
zoom in

Denti del giudizio


Sentire dire queste cose fa sempre dispiacere perché significa che il collega è scarsamente aggiornato.
L’evidenza scientifica ha dimostrato tantissimi anni fa che i denti del giudizio NON spostano gli altri denti. Non ne avrebbero nemmeno le proprietà fisiche (biomeccaniche). Lo studio venne fatto su due grandi campioni di popolazione uno con i denti del giudizio ed uno senza: il grado di ri-affollamento era esattamente lo stesso a dimostrazione del fatto che sono i processi di crescita craniofacciale dell’adulto a creare lo spostamento dentale e non i denti del giudizio che hanno solo la coincidenza temporale di spuntare in quel frangente.

I denti del giudizio vanno tolti ? Dipende, se hanno spazio e sono ben posizionati …. NO! se danno fastidio per posizione ai settimi, difficoltà di pulizia, sono cariati o comprimono terminazioni nervose … SI!
Se fanno male bisogna capire cosa provoca il dolore, quando spuntano può infiammarsi e/o infettarsi la pericorona, ovvero quel “sacchetto” che avvolge il dente nell'osso e che deve ritirarsi velocemente quando il dente spunta. Talvolta tarda a farlo e la gengiva copre parzialmente il dente formando uno spazio facilmente contaminabile da microbi. In alcuni casi è possibile tagliare con un laser chirurgico parte di questa copertura e liberando così il dente risolvere velocemente il problema salvando il dente.

Dr. Gabriele Floria
Odontoiatra - Specialista in Ortodonzia



...
zoom in

Spunta o non spunta?


Salve, si, può essere normale. Con tutta probabilità la macchia nera è un piccolo ematoma perché la corona del dente permanente preme per uscire ed un piccolo vaso sanguigno si è rotto. Non si preoccupi vedrà che presto spunterà.

saluti
Dott. Gabriele Floria
...
zoom in

Malposizione dell’incisivo


La permuta dentale ha dei margini di normalità piuttosto ampi, pertanto non si focalizzi troppo sulle tabelle, è più importante far eseguire una visita dai 5 anni in poi e con cadenza almeno annuale ad uno specialista in ortodonzia.
Se la malposizione dell’incisivo è dettata da una mancanza di spazio è necessario impostare un piano di trattamento ortodontico in previsione anche della permuta successiva, se viceversa si tratta solo della malposizione dovuta a precedente trauma sul deciduo o per semplice malposizione della gemma dentale, questa dovrà essere corretta con apparecchiature fisse, in genere a permuta ultimata.

Dr. Gabriele Floria
Odontoiatra
Spec. in Ortodonzia
Firenze - Pistoia
...
zoom in

L'incisivo che non vuol spuntare


Salve, si, può essere normale. Con tutta probabilità la macchia nera è un piccolo ematoma perché la corona del dente permanente preme per uscire ed un piccolo vaso sanguigno si è rotto. Non si preoccupi vedrà che presto spunterà.

saluti
Dott. Gabriele Floria
...
zoom in

Dentini che non cadono


Salve Sara
con tutta probabilità è solo in ritardo ma è opportuna una visita da un odontoiatra pediatrico o da uno specialista in ortodonzia, in caso di dubbio una radiografia panoramica è indicata.
Cordiali saluti

Dr Gabriele Floria



...
zoom in

Denti da latte e denti permanenti


Gentile Barbara,
mi perdoni ma se il dentista non sa riconoscere dall’anatomia il dente di latte dal dente permanente forse... è meglio trovarne un altro. Non ho mai visto bambini senza nessun dente da latte e se così realmente fosse, la cosa sarebbe molto grave e necessiterebbe immediata diagnosi per il sospetto di qualche sindrome congenita. La panoramica come tutte le radiografie in generale deve essere effettuata quando si necessiti di informazioni per decidere un trattamento ed inoltre può essere tranquillamente eseguita a 5 anni specie se tramite macchine digitali a bassa emissione di raggi X.

Saluti Dr. Gabriele Floria
...
zoom in

Iperdontia


Gentile Samuela,
iniziamo facendo un poco di chiarezza, i soprannumerari sono dei denti in più rispetto alla serie dentale normali, e possono essere sia decidui che permanenti. La loro presenza nel mascellare superiore può creare problemi di eruzione dei normali denti permanenti ma non sono in grado di bloccare la caduta di denti già spuntati. A seconda della posizione dei soprannumerari da togliere il chirurgo decide l’accesso migliore cercando di aprire l’accesso minore ma sufficiente per operare e scansando vasi e nervi importanti. Non si preoccupi perchè l’intervento è relativamente semplice.

Cari Saluti ed auguri

Dr. Gabriele Floria
...
zoom in

Asimmetria dei dentini da latte


Gentile Signora Pamela,
i denti decidui non maturano tutti contemporaneamente, ed è perfettamente normale che vi siano differenze, capita anche nei bambini svizzeri ;-) che notoriamente sono molto puntuali ;-)
Non si preoccupi lasci passare il tempo vedrà che arriveranno!

saluti
Dott.Gabriele Floria
...
zoom in

Dente in più


Gentile Mirko
mi è impossibile sapere se il collega abbia ragione o meno senza vedere la radiografia! Possiamo però certamente affermare che la presenza di un elemento soprannumerario faccia correttamente ipotizzare l’estrazione dello stesso. La natura sbaglia? No diciamo piuttosto che la natura sperimenta soluzioni alternative e talvolta mette denti in più e talvolta denti in meno :-)
Potremmo affrontare il discorso filogenetico della riduzione dello spazio a disposizione nello splacnocranio per l’aumento dell’encefalo ma sarebbe un po' lungo... e poco interessante ai fini pratici.

Cordiali Saluti
Dr. Gabriele Floria
Firenze
...
zoom in

Diastema/frenulo corto


Gentile Silvia,
dal suo racconto non è chiara la problematica di suo figlio e senza poterlo visitare non sono in grado di dire quale professionista abbia colto l’essenza del problema. Mi limiterò a dire che i frenuli hanno diverse caratteristiche e diverse funzioni. La prima grande differenza è la localizzazione labiale o linguale con ovvie diverse funzioni. A parità di frenulo però non abbiamo nei diversi soggetti uguale funzione, mi spiego meglio: la composizione di un frenulo è sia tendinea che muscolare ma la percentuale delle due componenti è variabile, quindi se un frenulo è molto tendine e poco muscolare può col tempo ridursi progressivamente e non causare grossi problemi. Si calcola infatti che l’80% dei frenuli entro i 10-12 anni si riduca a livelli normali …. a dire il vero in questa percentuale intervengono anche le frenulectomie che talvolta i bambini si procurano da soli cadendo… ma comunque accada, diciamo che sono quelli che non richiedono intervento.
Nel caso invece il frenulo abbia una componente muscolare marcata questo potrà mantenere aperto un diastema o creare altri problemi. E’ probabile che nel caso di suo figlio il diastema sia anche mantenuto dall'occlusione tipica della terza classe e per la quale, mi par di capire, fino ad oggi non sia stato fatto nulla. L’espansione palatale sarà stata certamente necessaria ma non ha potuto correggere la problematica antero-posteriore basale.

Saluti
Dr. Gabriele Floria
Specialista in Ortognatodonzia in Firenze e Pistoia
...
zoom in

Diversa lunghezza degli incisivi


Salve, molto spesso si tratta di una diversa inclinazione o posizione di un incisivo rispetto all'altro.
La situazione deve essere valutata analizzandone la gravità però in linea di massima per casi lievi conviene attendere di poter mettere un apparecchiatura fissa, meglio se linguale ed invisibile, verso i 14 anni per correggere tutte le malposizioni presenti quando tutti i denti permanenti saranno erotti.
saluti
Dr Gabriele Floria
...
zoom in

Ciuccio e dentini


Gentile Sig.ra Laura,
sì in effetti era più indicato lasciare la misura più piccola di ciuccio. Comunque adesso andrebbe tolto, le consiglio di compiere l’operazione dopo una bella giornata di sole e corse all’aria aperta quando la bambina sia stanca morta e possa addormentarsi anche senza ciuccio.
Preparatevi... "all’onda d’urto” della crisi seguente cercando di distrarla con altre cose e soprattutto non tornate sulla decisione presa altrimenti la volta seguente sarà ancora più difficile.
Quando la bambina avrà circa 5 anni la porti da uno specialista in ortodonzia per vedere se necessita di intervento correttivo per le arcate o i denti.

saluti
Gabriele Floria
...
zoom in

Incisivo che cresce al contrario


Gentile Signora, è difficile rispondere circa la prognosi senza valutare esattamente la situazione, sicuramente è una cosa infrequente ma non rarissima.
Noi ne abbiamo trattati 3 con ottimi risultati. Deve rivolgersi ad un ottimo specialista in Ortodonzia che possa consigliarla e che sia in zona. A Milano per esempio può rivolgersi al Dental Children diretto dal Prof. Damaso Caprioglio.

Saluti Dr. Gabriele Floria
Firenze
...
zoom in

Un dentino fuori posto


Gentile Signora Clara, si tratta di un ectopia dell’incisivo superiore, evenienza non rarissima.
L’approccio da seguire in questi casi prevede una TAC o una scansione volumetrica per vedere se la morfologia del dente sia normale, appurato questo si deve valutare le possibilità concrete di poterlo disincludere ortodonticamente. Quando queste siano assenti l’avulsione chirurgica rimane purtroppo l’unica scelta percorribile. Senza radiografie non le posso dire altro.
Dott.Floria

...
zoom in

Chiusura a ciuccio


Gentile Sig.ra Laura, mi pare abbia gia trovato risposta alla sua domanda.
Il ciuccio deve essere rimosso facendo attenzione che non lo sostituisca con il dito. Verso i cinque anni la porti ad una prima visita presso uno specialista in ortodonzia.
Saluti Gabriele Floria
...
zoom in

Molari che non spuntano


Cara Maria Teresa, sì, può essere normale e considerando che l’agenesia dei primi molari è piuttosto rara consiglierei di aspettare con fiducia la loro comparsa. Elementi predittivi sono l’allungamento gengivale ed il rigonfiamento in prossimità dell’eruzione. Se tra due anni non ci sono ancora, faccia effettuare una panoramica.
Saluti
Gabriele Floria
...
zoom in

Il frenulo labiale corto


Gentile Signora, il frenulo labiale deve essere valutato dallo specialista in ortodonzia tenendo conto di vari parametri. Inserzione, composizione muscolare/tendinea, mobilità e diastema dentale. Anche io non credo che possa determinare grossi problemi di linguaggio e di certo la maggioranza dei diastemi interincisivi tende a chiudersi con l’evoluzione della dentizione. Tuttavia una ridotta mobilità del labbro superiore potrebbe portare ad un ipotonia dello stesso con proclinazione degli incisivi superiori. Se questo non accade lo faccia comunque valutare verso i 5 anni quando effettuerà la prima visita dallo specialista in Ortodonzia che la consiglierà al meglio.
Saluti
Floria
...
zoom in

Se non spuntano i molari


Gentile Stefania,
il secondo molare spunta in media tra i 12 ed i 14 anni ma la variabilità è ampia e quindi può trattarsi di un semplice ritardo di sviluppo. Consiglierei cmq un controllo dal suo specialista in ortodonzia per verificare che l’alveolo si stia preparando all’eruzione dei denti mancanti.
In caso di dubbio una radiografia panoramica toglie il dubbio su possibili agenesie.

Dott. Floria
...
zoom in

I dentini hanno cambiato colore


 I denti permanenti sono sempre piu scuri di quelli di latte (non per nulla si chiamano cosi) perció non si preoccupi con tutta probabilità sono normali. Faccia comunque una prima visita dal dentista per togliere ogni dubbio e per controllare tutto il resto della bocca.
Saluti
G.F
...
zoom in

Ascessi


Certamente sì, contatti l'ospedale al più presto per far bonificare la bocca di suo figlio prima possibile se non é proprio collaborante gli faranno un anestesia totale leggera.
Rimango sempre sbalordito dal fatto che se un bambino presenta un'infezione che butta pus su di una mano verrebbe fatta curare subito invece se é in bocca... passano mesi.
Le infezioni, di qualunque tipo, possono disseminarsi agli organi interni e creare molti danni così come le terapie antibiotiche prolungate.
Saluti
G.Floria

...
zoom in

Asimmetria


Gentile Sig.ra Morena,
bisogna analizzare se vi sono motivi scheletrici o funzionali alla base dell’asimmetria pertanto raccomanderei una visita congiunta di un ortodontista ed un logopedista per comprendere e, se possibile, affrontare il problema.

Saluti
Gabriele Floria
...
zoom in

Dentino caduto


No, non è necessario correre dal dentista. La lingua spingerà in avanti il dente permanente e farà cadere quello di latte a breve.
Si ricordi comunque di far controllare sua figlia ogni sei mesi da uno specialista in ortodonzia perché la bambina è in leggero ritardo nella permuta dentale.

Saluti
Dr Gabriele Floria

...
zoom in

Prognatismo


Gentile Signora,
sicuramente sì, la correzione dell’inversione del combaciamento dentale anteriore o laterale deve avvenire prima possibile, diciamo a partire dai 5 anni.
Le raccomando una visita da uno specialista in ortodonzia quanto prima.
G.Floria

...
zoom in

Trattamenti per il morso incrociato


Gentile Signora,
vi sono due filosofie di trattamento per l’espansione del palato.
Una prevede l'espansione rapida mediante una disgiunzione palatale con apparecchiature fisse, mentre l’altra prevede un espansione più lenta mediante apparecchiature rimovibili.
Non posso esprimermi sul caso di suo figlio, non avendolo visitato, ma nella mia esperienza (24 anni di professione) ho trovato indicazione a soli 4 espansori rapidi.
Vantaggi dell’espansore fisso: non richiede collaborazione del paziente, funziona in tempi rapidi. Svantaggi: Non igienico, modicamente doloroso, fastidioso per parlare e mangiare, facile recidiva.
Vantaggi dell’espansione lenta: Completamente indolore, fisiologico, l’espansione ottenuta è più stabile nel tempo. Svantaggi: Tempi più lunghi, richiede collaborazione del paziente e dei genitori.

In conclusione 5 anni sono molto pochi ed applicare un apparecchio doloroso rischia di creare un brutto ricordo nel bambino pertanto, quando possibile, la terapia ortodontica deve prevedere le metodiche più semplici e fisiologiche cercando di guidare ed assecondare le forze muscolari presenti nel bambino piuttosto che creare una forzatura meccanica della sutura palatale mediana.

L’inversione di combattimento laterale necessita di correzione prima possibile, il che significa non appena il paziente è in grado di portare un apparecchio correttivo. Intervenire precocemente significa anche avere ottimi risultati in tempi rapidi. Tuttavia partire troppo presto, rispetto allo sviluppo psicofisico del bambino, rischia di ottenere un rifiuto, poi difficilmente recuperabile.

Dott.Floria

...
zoom in

Il dente definitivo è grigio


E’ difficile rispondere senza vedere, potrebbe trattarsi di una ipoplasia dello smalto o potrebbe essersi persa la vitalità del dente. I trattamenti sono diversi a seconda del caso ma ci sono sicuramente varie possibilità per cambiare il colore del dente.

saluti
Gabriele Floria


...
zoom in

Denti permanenti spuntati... dietro


Signora Ada,
non si preoccupi eccessivamente, ci sono ottimi sistemi per risolvere ogni problema di malocclusione. Si rivolga ad uno specialista in Ortodonzia che saprà consigliarla in relazione alla posizione e alla mancanza di spazio dopo aver valutato tutti i parametri legati alla crescita.

Saluti
Gabriele Floria
...
zoom in

Si è spezzato l'incisivo


Difficile giudicare senza vedere, però in generale possiamo dire che a questa età (2 anni) il rischio di danneggiamento della gemma del permanente c'è. Percentualmente il rischio maggiore è lo spostamento della gemma del permanente dalla posizione normale e conseguentemente può determinare una anomalia di posizione o di eruzione.
Ovviamente però dobbiamo aspettare i sei anni per verificare alla comparsa del permanente.
Può trovare una mia vecchia pubblicazione a questo indirizzo http://www.vjo.it/issue-1-1/tesint/ però le dico subito che la cosa più probabile che sia accaduta è che tutta l’energia cinetica del trauma si sia scaricata sullo smalto provocando la frattura del deciduo senza aver provocato altri danni.
E’ comunque necessario che porti il bambino da un dentista per vedere cosa fare ed eventualmente coprire la dentina esposta.

Saluti & Auguri per il piccolo



...
zoom in

Incisivo nato fuori linea


Gentile Stefania, è una situazione piuttosto comune non si preoccupi. Accompagni sua figlia da uno specialista in Ortodonzia che le farà una diagnosi ed un piano di trattamento per risolvere il problema mediante un apparecchio ortodontico. Può trovare altre informazioni utili a questo indirizzo http://www.floria.it/scarica-la-guida-del-sorriso.html dal quale scaricare gratuitamente un interessante pubblicazione dell'associazione italiana specialisti in Ortodonzia.
Saluti
Dr. Gabriele Floria
...
zoom in

Denti da latte scuri


Gentile scrivente,
bisogna vedere il motivo di questa colorazione: potrebbe trattarsi di dentinogenesi imperfetta, oppure di una colorazione da tetracicline, o ancora di problematiche sistemiche. Purtroppo senza vedere, altro non le so dire.
Si faccia fare una diagnosi precisa e se possibile scritta del problema e ne parli con il pediatra.

saluti

Dr. Gabriele Floria

...
zoom in

Macchie scure


Gentile Signora,
con tutta probabilità non si tratta di tartaro ma di macchie scure causate da batteri innocui. Per verificare e comunque rimuoverle basta recarsi da un dentista pediatrico che con un gommino rotante ed un po' di pastina abrasiva riuscirà a pulire i dentini. Tenga conto che sua figlia è molto piccola e potrebbe non gradire, inoltre queste macchioline si riformeranno abbastanza rapidamente. Con la crescita la situazione lentamente migliorerà per il cambiare di composizione della saliva.

...
zoom in

Gli incisivi superiori


Gentile Isabella,
il bambino ha perduto gli incisivi presto rispetto alla media statistica ma il fatto che non siano ancora spuntati e tutt'affatto normale in quanto gli incisivi superiori erompono a circa 6 anni.
Se ancora non ha fatto un controllo da un dentista tuttavia è opportuno farlo in modo che il bambino familiarizzi con l'ambiente e si verifichi anche la normalità della crescita dei tessuti ossei alveolari che accoglieranno i denti, i tessuti mucosi, le funzioni e le parafunzioni, la pulizia dei denti etc.....

saluti
Dott. G.F.
...
zoom in

La crescita dei dentini permanenti


Non si preoccupi se c'è la gemma spunterà, non tutti i denti erompono alla stessa velocità. Verso i 5-6 anni si ricordi di farla visitare ad uno specialista in Ortodonzia per un controllo di routine

saluti
Dott. Floria
...
zoom in

Al mattino, che alito pesante!


L'alito pesante è spesso causato quando la flora batterica della bocca metabolizza cibi che contengono proteine.
Durante il sonno si produce meno saliva ed ecco che al risveglio si ha l'alitosi. Già con la colazione, vengono stimolate le ghiandole producendo saliva che lava le sostanze maleodoranti.

Attenzione anche all'igene orale, perché basta un solo pezzettino di cibo intrappolato tra i denti per incidere sull'alito. Ed anche una piccola carie potrebbe essere responsabile di questo problema.
Saluti

Dott. Gabriele Floria

...
zoom in

L'igiene dei dentini di ogni età


Dalla nascita a 6 mesi le consiglio di pulire la bocca del bambino gentilmente con una garza umida dopo le poppate. Chiedere al pediatra o al pedodontista se ritiene opportuno un supplemento di fluoro specie se non lo si è assunto durante la gravidanza. Cercare di regolarizzare il piu possibile le abitudini alimentari.

Da 6 a 18 mesi. Nascono i primi denti di latte; è consigliabile una visita di controllo. Insieme ai primi denti deve comparire anche il primo spazzolino che deve essere piccolo e con setole morbide; lo spazzolamento deve avvenire dopo ogni pasto e prima di metterli a letto.

Dai 18 mesi in poi. Seguire gli appuntamenti periodici di controllo dal pedodontista. Iniziare ad utilizzare pasta dentifricia solo quando il bambino saprà sciacquarsi la bocca da solo. Curare molto l'igiene orale: abituarli fin da piccoli può sembrare un sacrificio, ma è il mezzo più efficace per far si che continuino a farlo da soli in seguito. Verso i tre anni effettuare una visita di controllo anche da un ortodontista.

Dr. Gabriele Floria


...
zoom in

Misura del ciuccio


Gentile Mamma,
innanzitutto tanti auguri, visto che oggi è anche la festa della Mamma.
Direi che senza portare la cosa agli estremi e parlando dei ciucci con profilo piatto, che sono poi quelli più utilizzati perché uniscono le necessità del bambino con le esigenze di creare poco danno, sia raccomandabile non utilizzare ciucci di grande dimensione. Benissimo come lo sta utilizzando Lei.

...
zoom in

Dentini macchiati


Gentile Elena,
dalla sua descrizione non sembra niente di importante, solo piccole macchie resistenti allo spazzolamento. Se spazzola i denti direi di non preoccuparsi, magari la prossima volta che si reca dal suo dentista di fiducia chieda come pulirli al meglio. Per le macchie presenti provi a strofinare con un poco di polvere di bicarbonato di sodio, anche con il dito, dolcemente, dovrebbero migliorare o anche scomparire.

saluti

...
zoom in

Afta


Il cortifluoral non serve a nulla, deve metterci una tintura a base di uncaria tomentosa, una pianta peruviana, meglio se senza alcool.
La migliore per me è Aftanorm prodotta da Phytoitalia. Costa 15 euro.
La applica sulla parte con la pipetta in dotazione e aspetta 10 secondi, poi chiude la bocca e non sciacqui. Ripeta 3 volte al giorno. Entro 24 ore sparisce il fastidio e dopo 3 giorni l'afta scompare o quasi. Ottima anche sulle ferite sulla pelle.

Dott. G. Floria
...
zoom in

Mobilità del dentino permanente


Cara Carmen,
non ti preoccupare è normale una certa mobilità del nuovo dente. Ricontrollalo tra qualche mese e se hai dubbi fallo vedere ad un odontoiatra, meglio se specializzato per i bambini.
Dr. Gabriele Floria
...
zoom in

Molari prima dei laterali


E' normale la comparsa in arcata del molaretto perché questo è il tempo giusto, mentre è insolito che non siano spuntati gli incisivi lateralli che dovrebbero arrivare tra i 7 ed i 9 mesi, chieda al pediatra di controllarle la bocca per verificare la forma degli alveoli e la posizione degli incisivi centrali. Se necessario richieda una visita specialistica in ortodonzia.

Cordiali saluti

Dr. Gabriele Floria

...
zoom in

Fa male il dentino!


Gentile Giulia,
non mi ha specificato se si tratta di un dente di latte o di un permanente, ma direi che la cosa più giusta da fare in caso di piccole lussazioni come questa sia cmq la stessa, ovvero tenere in riposo la parte evitando cibi troppo duri o nuovi traumi.
Se trattasi di un dentino di latte è probabile che il trauma lo faccia cadere un po' prima ma senza conseguenze, se trattasi di un dente permanente appena spuntato dovrebbe agevolmente recuperare stabilità e smettere di far male al contatto.
Saluti

...
zoom in

Bruxismo


Nei bambini in certi periodi di stress, (ebbene si ce l'hanno anche loro ...) può essere presente del bruxismo, ovvero una parafunzione che porta al digrignamento dentale e causa l'usura dello smalto.
Fino a quando questa attività coinvolge solo i denti di latte, e a patto che non sia veramente estrema, non vi sono raccomandazioni di intervento. Invece laddove la cosa si prolunghi per periodi continuativi superiori ai due mesi è opportuno fare una visita di controllo da uno specialista in ortodonzia.
Auguri di Buone Feste

Dr. Gabriele Floria

...
zoom in

Occlusione


Difficile rispondere senza valutare il paziente ed i suoi genitori, posso solo dire che talvolta il posizionamento anteriore della mandibola è l'effetto di un contatto occlusale che crea dolore nella chiusura normale. Le consiglio di parlarne con il pediatra che sarà in grado di valutare la situazione o rimandare ad altro specialista.
Per un intervento ortodontico correttivo è necessario attendere un minimo di collaborazione, ottenibile in genere verso i 5 anni.

...
zoom in

Dente deciduo


E necessaria una visita da parte di uno specislista in ortodonzia per valutare la posizione del dente e se necessario togliere il deciduo.
Saluti
G.F.
...
zoom in

Apparecchio fisso


Cara Antonella,
si tratta con tutta probabilità di un retainer incollato, un metodo comodo e facile per mantenere stabile il diametro intercanino e stabilizzare il settore anteriore della dentatura inferiore.
Sono attualmente considerate contenzioni permanenti nel senso che non è necessaria, e talvolta non raccomandata, la loro rimozione. Unica avvertenza seguire le visite di controllo programmate ed effettuare l'igiene orale prescritta in studio.
Si raccomanda anche di portare l'altro apparecchio di contenzione superiore per il tempo suggerito, per un minimo di due anni dallo smontaggio dell'apparecchio fisso.

saluti G.F.

...
zoom in

Dentini mal posti


Gentile Signora, i denti di latte nascono e spuntano la dove si trovano per questo è difficile che siano malposti, tuttavia è difficile valutare senza vedere, le consiglierei di attendere o nel caso sia veramente malposto la porti a visita da un collega specialista in ortodonzia.
saluti
gf


...
zoom in

Se succhia le dita


Il bambino succhia il pollice anche nella pancia della mamma perché è un atto che provoca, mediante la stimolazione dello spot palatale, il rilascio di serotonina dall'ipofisi, una ghiandola nel centro del cranio, che crea benessere.
Il non avergli dato il ciuccio ha causato adesso il succhiamento delle due dita e questo è un vizio di succhiamento che può portare a problemi anche maggiori del singolo pollice.
Io le consiglierei di acquistare prima possibile il ciuccio, meglio se anatomico, per vedere se siamo ancora in tempo a fargli cambiare idea. Se il ciuccio anatomico non viene gradito ne provi uno piatto di misura piccola.
Al massimo ai 3 e mezzo il ciuccio deve essere abbandonato, purtroppo però i bambini con il vizio di succhiamento delle dita tendono a proseguire molto piu a lungo e questo causa danni maggiori alle arcate dentarie perché essendo le dita sempre a disposizione la rimozione dell'abitudine viziata è più difficilmente realizzabile.

saluti

...
zoom in

Malocclusione dentaria


Il difetto di pronuncia di alcuni fonemi (quelli più complessi) può essere considerato normale e si parla appunto di dislalie evolutive.
Talvolta anche problematiche ortodontiche, quali malocclusioni, abitudini viziate, o disfunzioni linguali possono essere responsabili della cosa e pertanto è bene analizzarle con l'ausilio del logopedista.
Lo faccia controllare da uno specialista in ortodonzia che sia in grado di valutare tutti gli aspetti sia anatomici, che fisiologico-funzionali.

...
zoom in

Incisivo inferiore


Bisognerebbe vedere, non sempre è necessario. Le consiglio una visita da uno specialista in ortodonzia per valutare anche tutto il resto, crescita facciale, dimensione e posizione delle arcate.
...
zoom in

Incisivo storto


Le consiglio una visita presso uno specialista in ortodonzia, per valutare il quadro complessivo e non solo il dente storto. Tenga presente che non tutti i dentisti sono specialisti, .....e non si preoccupi eccessivamente ci sono molti rimedi semplici e non dolorosi :-)
...
zoom in

Frenulo corto


Il frenulo linguale puòe deve essere tagliato se limita molto la mobilità della lingua costringendo la stessa ad una postura bassa.
Difficile dare risposte sui benefici senza visionare il caso, per quanto attiene ai rischi questi sono minimi soprattutto oggi che l'intervento può essere eseguito con un laser a diodi che inibisce il sanguinamento, riduce il dolore e facilita la guarigione.
Non comprendo perché il dentista non esegue personalmente la cosa essendo di sua specifica competenza.

...
zoom in

Bruxismo


Gentile Gilda,
questo fenomeno prende il nome di bruxismo ma la sua genesi non è chiara e probabilmente può avere varie cause.
Tra le diverse ipotesi: fattori locali, sistemici e psicologici. I fattori locali sono rappresentati da interferenze nei contatti delle superfici occlusali dei denti. Le cause sistemiche includono invece i parassiti intestinali (essenzialmente gli ossiuri), teoricamente le carenze nutrizionali, le allergie e disturbi del sistema endocrino. Le ipotesi psicologiche prendono in considerazione i disturbi della personalità o le condizioni di stress.
E' consigliabile una visita da uno specialista in ortodonzia per una prima valutazione oltre che una verifica per gli ossiuri.
saluti

...
zoom in

Voglio il ciuccio


Credo che sia il caso di lasciarglielo in questo momento perché ne ha bisogno. Se glielo togliessimo adesso con tutta probabilità ci metterebbe il dito creando un problema ben peggiore. Mantenga il ciuccio più piccolo, piano piano poi gli riduca la disponibilità del ciuccio durante il giorno.
Entro i 3 anni glielo tolga definitivamente.
...
zoom in

Pulire i dentini


Laura si ricordi che lo spazzolino lo deve usare dopo ogni pasto e il consiglio è di fargli fare una visita di controllo.

Comunuqe per rispondere in generale le dico che dalla nascita a 6 mesi, bisognerebbe pulire la bocca del bambino con una garza bagnata dopo le poppate.
Da 6 a 18 mesi, quando nascono i primi denti di latte è consigliabile una visita di controllo. E in questo periodo è importante usare lo spazzolino, piccolo e con setole morbide; lo spazzolamento deve avvenire dopo ogni pasto e prima di mettere a letto il bambino.
Successivamente si può iniziare a usare il dentifricio ma solo quando il piccolo saprà sciacquarsi la bocca da solo.

Laura, e voi amici di FsC, curate molto l'igiene orale e abituate i vostri bambini fin da piccoli! Lo so che può sembrare un sacrificio, ma è il mezzo più efficace per far si che continuino a farlo da soli in seguito.

G.Floria

...
zoom in

Denti da latte


Se non vi sono problematiche ereditarie direi di no, ma se non ha ancora fatto una prima visita dal dentista è sicuramente il momento per un controllo.
saluti

...
zoom in

Fluoroprofilassi


Gentile Sig.ra Elena,
deve riferirsi al pediatra che segue la bambina perché il fluoro non è un integratore ma un vero farmaco che deve essere somministrato solo dove necessario.
Il pediatra dopo aver appreso che acqua beve la bambina ed aver analizzato il suo contenuto in fluoro le saprà dire se è il caso che venga somministrato.

Sono poche le zone in Italia dove il fluoro è carente mentre grande è la pressione delle farmaceutiche per venderlo. Le dico solo che sebbene sia certo che in zone a carenza di fluoro vi siano molte carie, tutto da dimostrare rimane l'efficacia del farmaco che dovrebbe, attraversando intestino e flusso sanguigno andare giust'appunto dove noi vorremmo. Questo però non deve portare ad eccedere nella somministrazione perché le molecole del fluoro avendo grandi capacità di legame si andranno comunque a legare altrove... dove magari non vorremmo o dove possano risultare in eccesso.

...
zoom in

Diastema intercisivo


Il frenulo labiale viene tagliato quando siamo certi che crei problemi nel mantenere lo spazio in mezzo agli incisivi (diastema interincisivo) oppure quando un inserzione molto bassa possa creare problemi di recessioni gengivali a carico degli incisivi superiori, o ancora quando limiti fortemente la mobilità del labbro superiore.

Si consideri che l'80 % dei diastemi interincisivi si chiude spontaneamente entro i 10 anni, tuttavia si deve ben valutare la componente muscolare e tendinea del frenulo per impostare un corretto intervento.
Pertanto raccomanderei una visita di controllo da uno specialista in ortodonzia che controlli anche tanti altri parametri occlusali.
saluti

...
zoom in

Crescita dentini


Gentile Signora,
è normale che i dentini spuntino lentamente, non si preoccupi. Si ricordi di pulirli con una garzettina bagnata dopo le poppate ed in seguito dopo aver mangiato.
Alcuni denti come i canini ed i molaretti impiegheranno ancora più tempo per spuntare.
saluti
Dott. G.Floria

...
zoom in

Deglutizione e pronuncia


Gentile genitore,
non si preoccupi: è normale che alcuni fonemi non siano pronunciati perfettamente a quest'età; casomai le consiglio di portare la bambina ad una visita di controllo verso i 4-5 anni da uno specialista in ortodonzia per valutare la deglutizione, meglio se coadiuvato da un logopedista.
Saluti
...
zoom in

Morso e pronuncia


Il difetto del fonema R è normale a questa età ma il ciuccio lo deve togliere al piu presto, dopo di che dai 5 anni potrà cominciare un ortodonzia intercettiva per correggere la malocclusione.

saluti
Floria
...
zoom in

Misura del ciuccio


Gentile signora,
direi che sia anche fortunata perchè molto spesso i bambini non gradiscono il ciuccio anatomico, preferendo di gran lunga quelli a ciliegia che però sono quelli più deleteri.
Mantenga pure la misura 4 anche quando la piccola crescerà, non c'è proprio motivo di passare ad una misura più grande. Si ricordi che al massimo verso i 3,5 anni il ciuccio deve essere abbandonato.

Cordiali saluti

...
zoom in

Dentini decidui


Si può essere normale, comunque se non lo ha ancora fatto è raccomandabile una prima visita di controllo da un dentista pediatrico o da uno specialista in ortodonzia.
Saluti
...
zoom in

Il topino dei denti


Gentile Signora,
dalla sua domanda non si capisce bene se si tratti dell'incisivo centrale o del laterale, comunque sia tenga presente che i tempi dell'eruzione dentale sono molto indicativi e la variazione statistica molto ampia. Attenda tranquillamente almeno altri 6 mesi e poi se tutto rimane stazionario la porti da uno specialista in ortodonzia per un controllo.

Saluti
...
zoom in

Sigillature si o no?


Lei ha ragione ad essere confuso perché le informazioni che sono state date dalla regione facevano apparire come indispensabili per tutti le sigillature.
In realtà solo i denti che hanno una certa forma, ovvero quelli che hanno i solchi profondi e stretti trovano giovamento dalla cosa, per gli altri possono essere inutili o talvolta dannose. Per rispondere alla sua domanda bisognerebbe vedere il caso specifico ma, diciamo in generale che se le sigillature sono fatte con il materiale giusto e non creano spessore tra i denti può stare tranquillo.
In caso contrario la porti da uno specialista in ortodonzia per una visita di controllo.

Saluti.



...
zoom in

Dentini: ma quando spuntate?


Cara Paola,

non si preoccupi la cosa può essere perfettamente normale, attenda senza fare niente. Se tra 10 mesi non sono ancora spuntati la porti da uno specialista in ortodonzia per un semplice controllo.

Saluti.



...
zoom in

Rifiuta l'apparecchio


Cara Alessandra,

direi che sua figlia è fortunata perché da circa 6 anni si può utilizzare un apparecchio linguale individualizzato, ovvero applicato sul lato della lingua e fatto su misura.

Applicandolo dall'interno è assolutamente invisibile.

I vantaggi sono notevoli perché è una tecnica altamente predicibile, più veloce dell'apparecchio esterno, indipendente dalla collaborazione (talvolta critica negli adolescenti), con minori rischi di decalcificazione da accumulo di placca intorno agli attacchi.
Può trattare ogni caso, da quello più semplice a quello più complicato.
Gli svantaggi sono: un leggero fastidio iniziale della durata di 2 o 3 settimane legato al contatto con la lingua ed il costo leggermente superiore legato alla tecnologia piu sofisticata. La tecnica più evoluta si chiama Incognito ed è realizzata dalla 3M Unitek.
Saluti.

...
zoom in

Apparecchio e ingiallimento dei denti


Cara Tecla,
non hai specificato se gli attacchi ortodontici sono in metallo, in ceramica, in resina, o in plastica e se sono sul lato esterno o sul lato interno. Questo permetterebbe di capire se l'ingiallimento sia dell'attacco, del dente o del collante tra dente e attacco. Parlane con il tuo specialista in ortodonzia, in genere si tratta di un eccesso di collante che trattiene la placca e si colora.
Il bicarbonato e' leggermente abrasivo ma non corrosivo, lo puoi usare saltuariamente ma non ti risolvera il problema.

saluti
...
zoom in

Carie allo stato avanzato


Temo purtroppo dalla descrizione che si tratti di carie ad uno stato piuttosto avanzato, causato dal mancato spazzolamento regolare e probabilmente anche dall'abuso di bevande o alimenti contenenti zucchero, soprattutto la sera prima di coricarsi.
Oltre ad interrompere le abitudini sbagliate, Le conviene rivolgersi ad un dentista abituato a lavorare con i bambini, per vedere se la bambina e' collaborante.
In caso contrario rivolgersi ad un ospedale pediatrico come il Meyer di Firenze per far curare la bambina in anestesia totale.

Saluti

Dr. Gabriele Floria

...
zoom in

Bruxismo: digrigna i dentini


Gentile Annarita,
il digrignamento a questa eta' puo essere anche normale, rientra in un quadro evolutivo.
Talvolta pero' puo essere eccessivo e si puo arrivare al danneggiamento dello smalto prima dei denti di latte e poi anche di quelli permanenti.
Le consiglio di controllare che il bambino non abbia un infestazione da ossiuri (piccoli vermetti bianchi) talvolta difficilmente individuabili, e poi di verificare che il bambino non utilizzi troppo i videogiochi perche possono creare una sovrastimolazione che poi si scarica durante la notte con questi fenomeni di bruxismo. In ogni caso se la problematica rimane le consiglio una visita da uno specialista in Ortodonzia.

saluti

...
zoom in

Glossite


Gentile Signora,

è difficile rispondere senza visitare la bambina, ed anche voi. Il termine glossite individua solo la localizzazione sulla lingua ma non precisa l'origine del problema che puo spaziare molto.
Se la bambina presenta frequenti afte in bocca ne parli con il pediatra perche potrebbe essere indice di intolleranza alimentare. Infatti non è infrequente individuare una celiachia che presenta solo questa sintomatologia.
Per la terapia delle afte le consiglio un fitoterapico estratto dall'Uncaria Tomentosa, pianta peruviana.

Saluti ed Auguri a tutti e tre

...
zoom in

Caduta per trauma


Gentile Sig. Ennio,

il dente caduto per trauma andava subito recuperato, messo in un mezzo liquido, (soluzione fisiologica, liquidi per lenti a contatto, latte, o saliva) per mantenerlo idratato ed andava prima possibile re-impiantato nella sua sede naturale. Se le condizioni sono buone e non è passato troppo tempo dal trauma si puo anche sperare che il dente non perda la vitalità. Nel caso invece lo si debba devitalizzare, si deve provvedere prima del reimpianto. In entrambi i casi il dente andava reinserito nella sua sede perchè avrebbe svolto la sua funzione masticatoria, estetica e fonatoria per molti anni nella peggiore delle ipotesi.
Adesso si possono applicare vari dispositivi, dal punte incollato agli elementi vicini all'applicazione di un apparecchio con l'elemento artificiale, senza dimenticare le miniviti temporanee.
L'importante è far si che l'alveolo osseo nella sede del trauma non perda consistenza e dimensione, per poter inserire ai 18 anni un impianto osteointegrato sul quale fare una buona protesi.
Lasciare un bambino a 11 anni senza un dente davanti significa a mio avviso creargli delle problematiche psicologiche e di autostima che sicuramente possono essere evitate.

Cordiali Saluti ed Auguri per suo nipote
...
zoom in

Il dentifricio non va ingerito


Cara Alessandra,

non è troppo presto per lavare i denti, però il dentifricio non andrebbe ingerito. Quindi la soluzione consiste nel lavarli senza dentifricio. Si consideri che l'azione del dentifricio (tensioattivo) non supera il 20% di importanza nella pulizia totale, pertanto quel che conta è la rimozione meccanica della placca 80% che può avvenire anche con acqua e spazzolino.
Sono genitore anch'io e so per certo che senza dentifricio la bambina non gradisce il giochino, quindi il trucco sta nel mettercene giusto una puntina che dia l'odore di dentifricio.
Quando poi saprà sputare ne potrà usare una quantità maggiore, ma mai superiore alla metà della setola dello spazzolino, e non come in pubblicità.

Saluti
...
zoom in

Mantenitori di spazio


Salve Lucia,
i mantenitori di spazio possono essere fissi o removibili. La loro funzione primaria deve essere quella di mantenere l'apertura degli spazi formatisi per estrazioni o traumi; quando necessario è possibile inserire su di essi degli elementi dentali artificiali (in resina o ceramica). Inoltre non si deve sottovalutare l'aspetto estetico del bambino perché potrebbe soffrirne psicologicamente sentendosi differente dai coetanei.
Cordiali saluti,
Floria

...
zoom in

Afte alle gengive


Gentile Antonio,

le afte sono delle ulcerazioni della mucosa che hanno in genere dimensione di 2-3 mm ma possono arrivare anche a qualche centimetro. Si tratta di una disconnessione delle cellule epiteliali senza una causa infettiva. Sono tondeggianti biancastre con un anellino rosso intorno, sono dolenti al contatto e possono durare anche qualche settimana.

Le cause non sono note con precisione ma l'osservazione che sono molto frequenti nelle intolleranze alimentari come la celiachia puo far supporre un associazione di tipo immunitario o metabolico.

Anche le carenze vitaminiche sono spesso chiamate in causa, tuttavia non esistono dati certi in letteratura. Talvolta e' il microtrauma di un apparecchio ortodontico ad indurre un afta.

Come si curano: con prodotti che facilitino la guarigione dei tessuti (ottimi i fitoterapici a base di uncaria tomentosa) oppure con la biostimolazione laser.

Saluti

Gabriele Floria
...
zoom in

A che età l'apparecchio?


Gentile Eleonora,
e' molto difficile rispondere senza vedere, tuttavia e' molto probabile che il ciuccio abbia creato uno spazio tra i denti superiori e gli inferiori, spazio nel quale adesso Lorenzo interpone la lingua quando deglutisce. E' consigliabile pertanto una visita al piu presto per valutare il da farsi dopo aver eseguito le radiografie necessarie ed aver programmato un trattamento di ortodonzia intercettiva.
Sarebbe stato opportuno valutare il problema quando il bambino aveva 5 anni per avere piu possibilita' correttive.

Cordiali Saluti ed Auguri per le imminenti festivita'
...
zoom in

Morso aperto


Cara Orietta,
probabilmente no, non sei in tempo, perche il morso aperto verra' mantenuto dall'interposizione della lingua nella deglutizione, ma l'apparecchio non e' una tragedia ne una tortura piuttosto un sistema per poter aiutare tua figlia ad abbandonare il ciuccio. Ma non devi dirgli che l'apparecchio sara' un punizione piuttosto una cosa ancora piu piacevole del ciuccio da utilizzare (ciucciare) per fare i suoi denti ed il suo sorriso piu bello. Non dobbamo toglierli adesso il ciuccio piuttosto sfruttare la funzione transfer dell apparecchio che dovra' essere costruito in modo da neutralizzarne gli effetti negativi e consentire ai muscoli della bocca e alla lingua le corrette dinamiche, che rimodelleranno le arcate. Poi verra' il momento nel quale lo abbandonera' da sola.
Ricorda quell'aforisma che dice piu o meno: Le parole (ma non solo, aggiungo io) possono fare di un inferno un paradiso e di un paradiso un inferno. Moltissimo dipende da cosa comunichiamo realmente ai nostri bambini, 4 anni sono il limite ultimo al quale il ciuccio deve essere abbandonato e non sostituito dal dito. Lo so che e' piu facile a dirsi che a farsi, ma credimi spesso noi consideriamo i nostri piccoli piu vulnerabili di quanto non siano veramente.

In bocca al lupo
...
zoom in

Paura...cade un dentino!


Cara Elisa,
se il bambino ha paura del sangue o del dolore, vedrai che verrà superata benissimo non ti preoccupare!
Io in genere sdrammatizzo dicendo ... menomale che esce sangue perche se uscisse un liquido verde (la linfa) saresti una pianta, oppure ...... un marziano.... ;-)
Spiegagli che li hai perduti anche tu come tutti gli adulti al mondo (quindi e' una cosa che significa diventare grandi) e che non c'e niente da temere perche il dentino perderà tutta la radice rimanendo attaccato per una pellicina sottile sottile che si staccherà sentendo quasi nulla. (Non dire nulla ma quasi nulla o pochissimo).


...
zoom in

Dentini sporgenti


Gentile Viola,
in tutti i casi una visita tra i 4 ed i 5 anni e' raccomandabile per vari motivi. Tra questi i principali sono:
1) si controllano i denti spuntati in relazione all'eta' del bambino
2) si controlla che non vi siano carie ed il grado di pulizia
3) si verifica che non siano presenti delle anomalie di posizione o di sviluppo delle arcate che richiedano intervento precoce
4) che non siano presenti parafunzioni o vizi particolari
5) si fa familiarizzare il bambino con un ambiente nuovo in tutta tranquillita' senza dolore ne urgenza in modo tale che all'occorrenza possa gia' conoscere chi e' il dentista senza temerlo

Una raccomandazione, forse superflua in questo caso, ma talvolta importante: non dite mai ad un bambino "domani ti porto dal dentista .... tanto non ti fa nulla" perche cosi facendo voi in realta gli comunicate insicurezza ( il bambino pensa: se non mi fa nulla che ci vado a fare ? se mi dice cosi significa che non mi vuole dire qualcosa di brutto -> paura).
Frase corretta per bambini che amano fare le cose insieme ai genitori (da pronunciarsi con entusiasmo come le cose belle): Domani ...... pausa che crea suspence....... andiamo a controllarci i denti, sei contento? Per bambini timorosi, sospettosi: Domani vado a controllarmi i denti, mi accompagni ? (chiaramente questa non deve essere una bugia, basta che la mamma avvisi il dentista che visitera brevemente il genitore, che a quel punto potra' porre qualche domanda sui denti del bambino e chiamarlo a mostrarli al dentista in tutta naturalezza. Il bambino sara' felice di fare cio che anche i grandi fanno. Quindi compito dei genitori e' non trasmettere ansia, i compiti del dentista che lavora con bambini sono tanti altri ..... ma non ve li racconto, altrimenti aiuto la concorrenza ;-)

saluti

...
zoom in

Denti anneriti


Gentile D.,
senza vedere il bambino non dovrei rispondere, per non correre il rischio di non sbagliare, ma la colorazione bruno nerastra dello smalto in prossimità del colletto dei denti (soprattutto dei decidui) a formare delle striature, è dovuta a dei microrganismi cromogeni assolutamente non patologici. La causa esatta non e' conosciuta (anche poco ricercata visto che non crea danno) ma è frequentemente associata ad una bassa incidenza di carie, non è dovuta ad una saliva acida (anzi è probabile il contrario) e la pulizia con collutori è assolutamente inefficace trattandosi di una colorazione resistente.

La pulizia dei dentini è possibile con dei prodotti specifici in uno studio odontoiatrico con degli strumenti rotanti e dei gommini, ed è consigliabile se rappresenta un problema estetico ma è necessario sapere che si riformerà rapidamente. E' una manovra assolutamente indolore che non abbisogna di anestesia. Per maggiori rassicurazioni può far visitare il bambino ad un collega pedodontista (dentista pediatrico) o anche al suo dentista purche sappia approcciarsi nel giusto modo per non creare traumi psicologici che possano poi inficiare un buon rapporto con il curante.
Saluti

...
zoom in

Ciuccio


Cara M.
lasci pure il ciuccio a suo figlio, non si preoccupi. Il ciuccio anatomico e' il migliore ed e' comunque un ottimo sistema per facilitargli il sonno ed il riposo.
Di ciucci si sono occupati gli ortodontisti, i pediatri, ed i neuropsichiatri infantili. Naturalmente ogni categoria professionale aveva le proprie esigenze e le proprie idee in merito, pero' e' stata individuata un eta massima alla quale rimuoverlo che e' tra i 3,5 ed i 4 anni.
Il mio consiglio e' quindi di lasciarglielo a disposizione per due ordini di motivi: il primo e' che ha un effetto calmante e rilassante perche stimolando lo spot palatale causa il rilascio di serotonina dall'ipofisi, ed il secondo .... molto meno scientifico ma non meno valido.... perche spesso togliendolo troppo presto il bambino rischia di scoprire che ne ha due come dotazione "di serie" dalla nascita, sempre disponibili ....i pollici. Ed in questo caso la difficolta alla rimozione del vizio e' maggiore ed il danno quasi certo.

Cordiali saluti
Dr. Gabriele Floria
...
zoom in

Digrigna i dentini


Cara A.,
in alcune fasi della crescita il digrignamento dentale puo anche essere considerato normale.
E necessario tuttavia controllare che non vi siano situazioni di stress occlusale come le inversioni di combaciamento laterali o anteriori. In assenza di cio la causa puo' risiedere in uno stress psicologico che trova questa forma di sfogo durante la notte.
Un altro fattore da controllare potrebbe essere una infestazione da ossiuri, piccoli vermetti bianchi che parassitano l'intestino, in genere sono associati a del prurito anale ma talvolta risultano difficili da scoprire perche rimangono in quantita molto limitate.
Infine un ultima precauzione consiste nel verificare che il bambino non guardi troppi videogames o troppa televisione, talvolta e' sufficiente ridurre queste attivita' per vedere scomparire il digrignamento.
I bite nei bambini non si devono fare se non per periodi massimi di tre mesi perche essendo rigidi ne bloccherebbero la crescita, i bite morbidi invece stimolano ancora di piu la muscolatura e ne otterrebbero un potenziamento controproducente.
Saluti
Dr. Gabriele Floria
...
zoom in

Lo spazzolino elettrico


Io preferisco sempre non consigliare l'usodello spazzolino elettrico per i bambini piccoli .
Primo per il rischio di piccoli traumi gengivali e poi per l'aspetto educativo che lo spazzolino manuale deve comunque avere.
Se il bambino ha già imparato a sciacquare e a non deglutire il dentifricio è bene usare una piccola quantità di dentifricio, altrimenti è consigliabile uno spazzolino piccolo, corto, stretto, e con il manico più largo e con setole morbide.
...
zoom in

Caduta precoce dei dentini


Signora, l'epoca di permuta, ovvero l'età alla quale cadono i dentini di latte, è molto variabile in ciascun soggetto.
Pertanto tutti i riferimenti che vengono forniti devono venir presi come indicazioni di massima.
Per meglio comprendere questo concetto basti pensare che alcuni neonati (per fortuna pochi) presentano denti alla nascita, mentre altri ad un anno di età ancora non hanno un dentino. Entrambe le situazioni sono considerabili normali e non influenzano la dentatura finale.
...

Newsletter

(c) 2018 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini