Home - Ufficio Stampa

Tante storie per un pannolino

Finalmente sono arrivate le vacanze estive! Momento propizio per liberarsi del pannolino, compagno utilissimo, ma non in eterno. A tutte le mamme di bimbi intorno ai due anni: con vestiti leggeri e giornate sulla spiaggia potete approfittare per dare il via alla “fase dello spannolinamento”!
Di Mariagiovanna Grifi
Dove
Quando
  
Ingresso
Contatti
Tel:
Fax:
 
 
Consigliato a
Tutti pronti con valigioni e costumini per andare al mare…? Se vostro figlio è nel secondo anno di vita è arrivato il momento giusto per lo “spannolinamento”. L’estate è la stagione più adatta per levare il pannolino: ricambi semplici e leggeri, tanto tempo all’aria aperta (o, ancora meglio, in spiaggia), il clima che permette di asciugarsi al sole senza prendere freddo!

Bambini e genitori tendono a rimandare questo momento topico, che segna la conquista di una nuova autonomia, per timore di viverlo tra ansie ed ostacoli. In effetti abbandonare il pannolino rappresenta per il piccolo un vero e proprio “trauma”: può sembrare strano, ma genera in lui la sensazione di perdere una parte di sé! Inoltre significa modificare le proprie abitudini ed il cambiamento repentino non piace a nessuno. Per questi motivi bisogna affrontare questa fase con grande sensibilità, pazienza e tranquillità.



Il controllo sfinterico viene raggiunto già nel primo anno di vita, ma negli ultimi decenni l’età media dello spannolinamento si è alzata ai due/tre anni… Pigrizia dei genitori: i pannolini di oggi sono troppo comodi ed ultra assorbenti da abbandonarli così presto per trascorrere giornate intere a lavare mutandine!

Dall’altro lato il bambino non comprende perché improvvisamente dovrebbe trattenere i propri bisogni, per farli in un posto determinato ed in una posizione alquanto scomoda (seduto). Come dargli torto? È molto più pratico poter fare cacca e pipì appena arriva lo stimolo ed in piedi! Ecco perché è fondamentale preparare il bambino all’evento, spiegargli che è giunto il momento di fare i bisogni nello stesso modo in cui li fanno i genitori e tutti i “grandi”, evitando però inutili pressioni. Il rischio maggiore, a cui fare molta attenzione, è quello di far apparire una semplice “proposta” come un obbligo e di generare nel piccolo l' “ansia da prestazione”: la paura di non farcela e di essere una delusione.

Alcuni genitori preferiscono adoperare il vasino e solo in seguito passare al WC, altri sono più propensi ad un cambiamento unico con l’uso dei riduttori del WC. In alcuni casi, però, il buco del water intimorisce i piccoli ed allora l’uso del vasino può essere risolutivo.

Liberarsi del pannolino deve essere un’azione naturale, frutto della collaborazione di genitori e figli, un nuovo gioco da fare per crescere insieme e divertirsi. Si può andare insieme a comprare il vasino (o il riduttore) e le mutandine, si può scegliere un libro o un gioco da lasciare nel bagno proprio per quei momenti, si possono inventare storielle per invogliare a fare pipì e cacca nel vasino e non più nel pannolino.

Se lo spannolinamento sarà uno stress per i genitori, inevitabilmente lo diventerà anche per i figli, ed i risultati saranno disastrosi! È sconsigliato chiedere in continuazione se hanno bisogno di andare in bagno, piuttosto si può portare il bambino sul vasino (o sul WC) a cadenza regolare, come un piccolo “rito familiare”. Complimenti e regali per i successi raggiunti sono una buona idea, ma senza esagerare… altrimenti l’insuccesso verrà percepito in forma grave e le dolci rassicurazioni materne non basteranno per accettarlo.



Ogni nuovo passo verso la crescita rappresenta una prova da superare. Si incontreranno difficoltà e si sperimenteranno sconfitte… ma questo è il bello della vita. Rialzarsi e riprovare fino alla vittoria finale! Insegnare ai propri figli sin da piccoli come funziona l’esistenza non è impresa facile, ma con piccoli gesti e scambi quotidiani li si può accompagnare nel loro sviluppo psicofisico e pian piano, da soli, capiranno ogni cosa. Il trucco è uno solo: tanto amore ed entusiasmo!

di Mariagiovanna Grifi
Può interessarti anche:

Ufficio Stampa

Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini