Home - Ufficio Stampa

Scuola Materna a Firenze: per molti ma non per tutti

Molti genitori di bambini tra i 2 ed i 3 anni dal prossimo settembre avranno un preoccupazione in più: trovare il modo di sistemare il proprio figlio visto che le scuole materne di Firenze ne lasceranno diversi a casa.
Dove
Quando
  
Ingresso
Contatti
Tel:
Fax:
 
 
Consigliato a
Fiorentini si Cresce ha ascoltato la portavoce dei genitori Chiara Brandi. Questo il suo accorato appello:

La situazione delle scuole materne nella nostra città si profila infatti davvero critica: in molti circoli didattici i bambini "esclusi", quelli che non avranno diritto ad un posto a scuola, sono decine e decine.

Eppure, stando alle graduatorie dell'anno scorso, quasi tutte le scuole avevano addirittura accolto bimbi a zero punti, quelli fuori zona o che sceglievano una scuola per motivazioni diverse. Invece quest'anno, può ritenersi fortunatissimo chi è stato accettato a qualsiasi asilo nel comune. Forse sarà un effetto della crisi economica, che ha spinto molte famiglie a scegliere le scuole pubbliche anziché le numerose private parificate, che offrono sì maggiori servizi, ma ad un prezzo che oggi può pesare nel bilancio mensile.

Peccato però che oltre ad essere un grande problema organizzativo per i genitori, sia anche un grave problema educativo per i bambini, vittime di questa situazione. Bambini che tra i 3 ed i 5 anni, hanno bisogno di interagire con i loro coetanei, di stare in un ambiente che li stimoli adeguatamente e di ricevere un'educazione da chi ha una formazione professionale adeguata. Le sante nonne e le baby sitter possono aiutare molto, ma non possono funzionare da educatrici fino a che il bambino non entri alla scuola primaria.

L'ipotesi di aumentate il numero delle classi sembra al momento esclusa: Ministero e Comune non hanno le possibilità per farlo.

A noi genitori degli "esclusi", dando per scontato che in pochi potranno licenziarsi, e che solo alcuni avranno i nonni disponibili, non rimarrà che dover fare altri sacrifici e pagare ancora una volta ricorrendo ad una scuola privata.
Oppure, possiamo provare a unirci tutti insieme a cercare di ottenere un po' di rispetto per i nostri bambini.

Non ci sono i soldi? Potremo pagare tutti qualcosa per finanziare le classi mancanti evitando così che ad alcuni vada un servizio a costo zero mentre altri sacrifichino del tutto l'istruzione del proprio figlio.

A tutti i genitori che sono in questa situazione, chiedo di alzare la voce con me. Probabilmente non otterremo niente, ma almeno proviamoci, per i nostri figli.
Ho aperto una casella mail per raccogliere tutti i nominativi, se volete, scrivete a "emergenzascuolematernefirenze@gmail.com"

Ringrazio Elisa di Fiorentini si Cresce per aver gentilmente ospitato questo mio appello.
Chiara Brandi
Può interessarti anche:

Ufficio Stampa

Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini