Home - Ufficio Stampa

Nativi digitali

Dal cinema alla televisione, dalla televisione al computer: le nostre abitudini cambiano e ci allontanano dalla reale socializzazione, fuori e dentro casa. Nel giro di vent'anni i computer sono entrati definitivamente nelle nostre abitazioni occupando un posto preciso nei pensieri quotidiani. Soprattutto tra i giovanissimi.
Dove
Quando
  
Ingresso
Contatti
Tel:
Fax:
 
 
Consigliato a
Con la diffusione dei social network e l'opzione dello streaming, sta scomparendo il tradizionale intrattenimento televisivo serale. Ci adattiamo a ritmi che cambiano veloci, trasformandosi in nuovi stili di vita.
E' l'era della comunicazione immediata, che condiziona il nostro tempo. Gli smartphones ci permettono di restare sempre aggiornati su tutto, ovunque.

E i più piccoli? Ci osservano, prendono esempio da noi e ci seguono in questa simbiosi con i dispositivi tecnologici.
Per la maggior parte dei nostri figli, l'uso quotidiano di tablet e telefonini rientra nella totale normalità. Fanno parte della generazione dei nativi digitali: bambini cresciuti in costante collegamento con la rete che prima di compiere 2 anni, sono capaci di muovere il ditino in modalità touchscreen per far scorrere immagini e visualizzare giochi colorati.
Imparano velocemente a navigare su web, per giocare e soddisfare ogni curiosità…
Ma dove è finito il gioco di gruppo, il piacere dello stare insieme davvero?
Come fargli percepire l'importanza dei momenti di socialità? Sono preziose le occasioni esperienziali e di crescita a tu per tu con i coetanei.

Ma la tecnologia non rappresenta certo, solo rischi di dipendenza e alienazione. Oggi è indispensabile, lo sappiamo bene. Allora il nostro compito di adulti, diventa quello di guidare i figli verso un approccio sano e corretto col web.
Ma per educare ci vogliono delle regole! Oltre a limitarne l'uso, occorre migliorare la qualità del tempo che i ragazzi passano in rete, o alle consolle di giochi elettronici, o sui telefonini per messaggiare.
-Osserviamo e correggiamo la loro postura e la vicinanza al monitor
-controlliamo e filtriamo l'accesso a siti web o ai social networks che possono celare insidie che non sanno gestire in sicurezza
-educhiamoli e incoraggiamoli a fruire del computer solo per necessità scolastiche o per ricerca di informazioni utili. Li aiuterà a raggiungere un atteggiamento attivo, identificando la tecnologia come strumento di lavoro e non solo come occasione di "rilassamento passivo", lontano dalla realtà.

Restiamogli accanto dunque. Orientiamoli nella navigazione senza lasciarli soli per ore, a esplorare quel mare di informazioni che spesso risultano inadatte.

Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini