Home - Ufficio Stampa

Mamme belle ed in forma!

Il dolore del parto è finalmente passato, il piccolo giace beato tra le nostre braccia e tutti ci fanno i complimenti e gli auguri. Ma guardandoci allo specchio non possiamo fare a meno di chiederci: “quand’è che tornerò in forma? Come posso fare?”.
E allora, ecco i consigli pratici per le neo mamme di oggi. Di Elisa Staderini
Dove
Quando
  
Ingresso
Contatti
Tel:
Fax:
 
 
Consigliato a
Super consigliata è quindi l’attività fisica mirata durante il puerperio, che garantisce una serie di vantaggi per il benessere psico-fisico della donna. Grazie al movimento si recupera gradualmente la forma fisica e la tonicità muscolare, rinforzando e  rivitalizzando il pavimento pelvico, correggendo la postura, bruciando calorie, ma soprattutto si acquista serenità e benessere, elementi fondamentali dopo lo scombussolamento ormonale post-parto.
 
“La ginnastica dopo parto è necessaria per riportare alla normalità i muscoli addominali e pelvici, le articolazioni ed i muscoli della schiena che devono riadattarsi al nuovo centro di gravità.” Spiega l’educatrice perinatale Valentina Cipriani. “ La puerpera che solleva spesso il bebè per prenderlo in braccio e per allattarlo, ha necessità di un movimento e di una postura corretta che risultano benefici per la sua salute fisica e per prevenire i dolori alla schiena.”
 
Altra regola da seguire per il benessere della neomamma è idratarsi. “Bere tanta acqua sia per favorire l'allattamento che per levigare la pelle.” Ci dice l’estetista Elena Paone . “In più, seguire una dieta ad hoc consigliata da un nutrizionista che preveda l'assunzione di frutta e verdura per assicurare l'introduzione delle vitamine necessarie.”
 
Dottoressa Cipriani, che tipo di movimento dovrebbe fare una neo mamma?
“La ginnastica per la mamma che ha appena partorito deve riuscire a conciliare corpo e spirito attraverso movimenti specifici lenti che non sollecitino troppo la colonna vertebrale, che diano alla donna una maggiore elasticità fisica, uno stato di benessere generale e un rilassamento mentale.
I corsi di ginnastica dopo parto che conduco sintetizzano il meglio di alcune discipline quali lo stretching, il pilates e lo yoga consentendo alla donna di recuperare tutti i movimenti dei muscoli del corpo con esercizi dolci e mirati che rispettino i ritmi ed i tempi individuali. Lo yoga aiuta a sviluppare serenità ed equilibrio attraverso la concentrazione con cui vengono eseguiti gli esercizi, la cura della respirazione, lo stato di rilassamento consapevole.
Il pilates permette di raggiungere rapidamente fluidità dei movimenti e tonificazione muscolare ponendo attenzione alla respirazione e alla postura. Si fanno esercizi che sviluppano la muscolatura lombare e addominale assicurando un assetto corretto, rafforzando e rivitalizzando il pavimento pelvico per evitare il fastidio di piccole perdite di urina (normali dopo la gravidanza) e un ben più grave prolasso uterino.
Con lo stretching infine si raggiunge una maggiore flessibilità e un maggior controllo sui muscoli del proprio corpo . Consiglio di allenarsi 1 o 2 volte la settimana già dal terzo mese dopo il parto (o dopo la visita dal proprio ginecologo).”
 
Signora Paone, purtoppo spesso durante la gravidanza appaiono le antiestetiche smagliature. Si possono trattare in qualche modo?
“Io consiglierei di usare prodotti specifici contenenti Alfaidrossiacidi che assicurano un’azione levigante e rigenerante. E' importante usare prodotti che assicurino una stimolazione vascolare per il miglioramento delle strie , le smagliature. Purtroppo però non si recuperano totalmente.”
 
Dottoressa Cipriani, sempre più spesso sentiamo parlare di ginnastica col passeggino. Di cosa si tratta?
“E’ necessario il passeggino, un materassino, una fascia elastica, un telo e... non scordate il bambino! E’ una bella opportunità per le mamme di riacquistare la forma fisica divertendosi all’aria aperta insieme ad altre donne e condividendo momenti di benessere con i propri bambini.
Gli esercizi sono mirati a far lavorare la muscolatura che più è stata sollecitata durante la gravidanza: quindi la zona addominale, lombare e il pavimento pelvico.
Anche in questo caso si unisce il meglio dello stretching, del pilates e dello yoga con una tonificazione generale aumentando così il consumo calorico e tonificando gli arti inferiori e superiori. Con il vantaggio che aumenta anche il livello di energia e quindi diminuisce lo stress!
 
Signora Paone, volendo tornare belle che tipo di trattamenti estetici consiglia alle neomamme?
“Si possono fare trattamenti tonificanti ed elasticizzanti specifici, meglio se consigliati da un esperto di un centro estetico di fiducia. Per il recupero della tonicità consiglio le docciature alternate tiepido-fredde per l’addome, l’interno coscia e glutei. Una volta poi terminato l'allattamento si possono fare anche al seno. Da evitare però le docciature troppo calde ed i massaggi al seno e all'addome per via dell’eccessivo rilassamento dei tessuti.
 
Di Elisa Staderini
Può interessarti anche:

Ufficio Stampa

Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy
 
 
 
 
 
 
Gli eventi per famiglie
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini