Home - Ufficio Stampa

DRIIIN !!! E' quasi ora! Tutti a scuola

Siete pronti? Ritrovare i ritmi invernali non è facile dopo tre mesi di vacanza. Molte mamme finalmente gioiranno... ma i bimbi, decisamente meno! Andranno aiutati a riprendere il via, vediamo come
Dove
Quando
  
Ingresso
Contatti
Tel:
Fax:
 
 
Consigliato a
C’è profumo di scuola nell’aria!
Profumo di astucci pieni di matite colorate, di quaderni nuovi, di grembiulini stirati. In quest’ultima settimana di vacanza, in diverse regioni d’Italia, si respira il fermento del rientro a scuola con un pizzico di nostalgia per le lunghe giornate di libertà, trascorse in famiglia durante l’estate.

E proprio il passaggio da abitudini e ritmi più elastici, alla rigidità di impegni e nuovi orari, può provocare del disagio emotivo. Soprattutto nei più piccoli che necessitano di un approccio “morbido” ad esperienze diverse da quelle abitudinarie.

Mamma Michela ci racconta di come il ritorno a scuola dello scorso anno, avvenuto proprio il giorno dopo il rientro dal mare, abbia creato alcune difficoltà ai suoi figli:
“...Neri ad esempio non ne voleva sapere di mettersi le scarpe per recarsi a scuola e per qualche giorno ha faticato a ritrovare il giusto ritmo veglia-sonno”.

In generale, conviene riappropriarsi in modo graduale di spazi e tempi tipici della vita routinaria, come andare a letto presto, fare qualche compito o impegnarsi in attività e giochi da tavolo.
Ma anche ritrovare in anticipo il compagno di classe del cuore, preparare insieme a mamma il nuovo materiale scolastico o scegliere con lei la palestra e le attività extra per il nuovo anno.

Per tanti bambini non si tratterà solo di un ritorno, ma proprio della partenza di un nuovo ciclo scolastico.
Nuovi insegnanti, nuovi compagni e nuove abitudini dunque. E tante aspettative anche da parte dei genitori. Ma per i più apprensivi? Consigliamo un atteggiamento aperto e fiducioso. L'alunno affronterà il nuovo inizio con più disinvoltura, se mamma e papà sapranno infondere serenità e una presenza rassicurante.

Come evitare o ridurre al massimo capricci, ritardi e risvegli burrascosi?
Ecco qualche consiglio per facilitare l’avvio della giornata:

 

1- Bimbi a letto presto!
2- Programmarsi bene: compilare un calendario settimanale delle attività dei figli ed evidenziare abbigliamento necessario, merende e orari diversi dalla routine per ciascuno di loro
3- Assicurarsi che i bambini finiscano i loro compiti il giorno prima e non la mattina all’ultimo momento
4- Leggere e/o scrivere le comunicazioni da/per gli insegnanti appena tornati a casa da scuola: nessuna sorpresa per il giorno successivo!
5- Preparare la merenda o il pranzo a sacco per tempo
6- Apparecchiare il tavolo per la colazione già la sera prima
7- Puntare la sveglia con un buon margine di tempo per quei bambini un po’ più “riflessivi”
8- Preparare abbigliamento, zaino, accessori extra e borse per sport la sera prima (queste possibilmente vicino alla porta)
9- Sì alla radio, banditi TV e oggetti tecnologici la mattina prima della scuola


A questo punto non resta altro che augurarvi “in bocca al lupo!” per un buon anno scolastico ricco di nuove esperienze e belle soddisfazioni

Lo staff di Fiorentini si Cresce
Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini