Home - Servizi - I post-it di Giuditta

Tra il primo e il secondo figlio

Tra il primo e il secondo figlio si impara a lasciar andare l'apprensione... a voi è successo? Ce lo racconta la nostra mamma Giuditta di Gengle
So per certo che non si può capire quanto un genitore possa amare finche non si diventa genitori. Con il primo figlio oltre all’emozione della novità c’è anche un grande sentimento di apprensione, io mi sono accorta di un gran risparmio sia energetico che economico fra la nascita del primo e del secondo figlio… ma solo oggi ho capito come mai, e non parlo solo dei vestitini del grande passati al piccolo ma di tutta una serie di oggetti anche alquanto costosi ai quali ho rinunciato:

- la video telecamera appostata sul lettino del bambino… con il secondo figlio non si è mai posto il problema di averla! Il fratellino andava regolarmente a controllarlo e comunque ho capito che anche se piangeva 1 volta prima del mio arrivo non succedeva nulla!

- lo sterilizzatore… ogni cosa che il mio primogenito toccava o metteva in bocca veniva sterilizzata ed igenizzata… il secondo presumo che abbia degli anticorpi favolosi!

- il kit per il cambio di emergenza, con tanto di fasciato imbottito non è più servito in quanto il mio piccolo è stato sempre cambiato in luoghi alquanto improbabili: bar, chiese, negozi, ogni superficie era buona con l’ausilio di una giacca per cambiarlo!

Il fatto di non usare le stesse attenzioni al primo e al secondo figlio non è un fatto di minor amore, ma semplicemente credo che si sia molto più rilassati, e molto, molto meno ansiosi, non trovate anche voi?

Giuditta Pasotto - Gengle (GENitori sinGLE)
Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini