Home - Servizi - Euro Family

Il Carnevale tra passato e futuro, una festa davvero irrinunciabile!

Dalle origini agli attuali progetti di valorizzazione delle maggiori tradizioni locali europee. Di Stefania Rossi
Ma chi l'ha detto che l'Epifania tutte le feste si porta via?!?

E' proprio nel periodo che va dall'Epifania alla Quaresima che, tra scherzi, burle, balli e stelle filanti hanno luogo i tradizionali festeggiamenti mascherati che tutti noi conosciamo bene sin dall'infanzia. Ma il Carnevale ha rallegrato per secoli feste e banchetti di tante generazioni già molto prima di noi!

Le origini del Carnevale si collocano ai tempi delle feste dei Saturnalia e dei Lupercalia, riti pagani della Roma antica legati al mondo agricolo-pastorale e al passaggio ad una stagione più fertile e promettente come la primavera.
Ma è durante il Medioevo che la festa comincia ad assumere connotazioni più profane fino a meritarsi l'appellativo di "Festa dei folli" caratterizzata da festeggiamenti trasgressivi al limite della moralità, osteggiati poi dalla censura ecclesiastica.
Nel Cinquecento, dalle classi socialmente privilegiate, la tradizione contagia ambienti più umili, raggiungendo nel tempo grande popolarità. Si consolida anche grazie alla nascita delle maschere regionali che durante il XVII-XVIII sec. si caratterizzano prendendo spunto dalla Commedia dell'Arte.

Gradualmente il Carnevale si diffonde dunque in tutto il mondo dando vita, tra gli altri, a straordinari eventi locali di portata internazionale che si contraddistinguono per l'importanza storica e spettacolare delle manifestazioni proposte.
Oltre ai Carnevali Italiani più famosi (Viareggio, Cento, Venezia...) spiccano in Europa quello di Colonia, Nizza, Praga, Cadige... un vero patrimonio di riti, tradizioni e folklore locale all'insegna dei divertimenti carnevaleschi che il portale Creative Europe ha recentemente proposto di monitorare e valorizzare.

E' così che nasce il maxi-progetto europeo dedicato al "patrimonio immateriale dei riti del Carnevale nel Vecchio Continente" dal titolo Ephemeral Heritage of the European Carnival Ritual, la cui gestione è stata affidata all'Università Politecnica de Valencia che, tra i suoi 12 partners europei, ne prevede ben 5 italiani: la Fondazione Carnevale di Viareggio, l'Università Federico II di Napoli, l'Università di Bologna, il Comune di Noci in Puglia e quello di Putignano in Toscana.

Un ulteriore dato culturale certamente significativo per il nostro Paese!

Stefania Rossi
Inserisci un commento Caratteri rimasti:
Nome
EMail
Permetti la pubblicazione del tuo indirizzo email
Letto e Compreso Privacy
 
 
 
 
 
 
Eventi per famiglie con bambini a Firenze
Disclaimer           Ufficio Stampa
(c) 2013 Tutti i diritti riservati - P.IVA 06038670482 - Concept, progetto grafico e gestione contenuti: Elisa Staderini